frutto proibito


Il "frutto proibito" viene sempre rappresentato come una mela. Nel testo della Bibbia si parla di "frutto", senza ulteriori specificazioni. In latino la mela viene chiamata malum, parola che ha anche lo stesso suono di quella che significa "male". Per questo motivo nel medioevo si cominciò a rappresentarla come una mela.
..quanti danni può causare una traduzione errata…Pensieroso

5 pensieri su “frutto proibito

  1. Nel Paradiso Terrestre è il frutto proibito, simbolo della caduta dell\’uomo e allo stesso tempo frutto della conoscenza. E\’ lei la regina della seduzione e la sua fama viene tramandata non solo nella tradizione biblica ma anche in quella mitologica e letteraria. Secondo un mito greco arcaico fu Gea, la Grande Madre mediterranea, a offrire la mela ad Era come dono nuziale quale simbolo di fecondità. Il greco Zeus possedeva un suo albero personale, ed Ercole sottoponendosi alle "fatiche" fu costretto a sottrarre le mele d’oro proprie da quella pianta presidiata dalle Esperidi. Fu una mela, il "pomo della Discordia" sul quale era incisa la scritta "alla più bella", che scatenò la tumultuosa contesa fra Giunone, Minerva e Venere, alla quale fece seguito la guerra di Troia (Venere per aggiudicarselo promise al giovane giudice Paride l\’amore della più bella donna del mondo: Elena). Questo frutto, simbolo negativo per Adamo ed Eva, divenne icona positiva se connessa alla figura della Vergine, perché come lei nutriva maternamente. Effige di potere durante il Sacro Romano Impero, assunse in seguito vari significati: d\’identificazione della bellezza femminile, di seduzione sensuale (bacata) di frutto fatato . Dai miti legati alla fertilità derivavano le usanze di dividere una mela prima di entrare per la prima volta nel talamo nuziale e di inviare una mela come dichiarazione d\’amore.

    "Mi piace"

  2. la bibbia non parla della mela…………..ma dell\’ albero della conoscenza, il suo frutto avrebbe reso l\’uomo conscio non solo del Bene ma anche del Male.L\’uomo decide di prendere il frutto nonostante Dio gli abbia detto di non farlo e cosi facendo si allontana dal significato della Fede = Fiducia nella parola di Dio.da qui il libero arbitrio, tramite il quale-l\’uomo- conoscerà il senso del Dolore, per la crescita e la riconquista del Paradiso Terrestre.anche nelle favole viene usata la stessa metafora: non è un caso che quella di Biancaneve ad esempio fosse una mela avvelenata…l\’associazione di pensiero al frutto "mela"- al quale noi siamo abituati a pensare è solo indotta da una traduzione sbagliata.

    "Mi piace"

Rispondi ✿

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.