padrone del tempo—


L’uomo che non è più padrone di se stesso “si lascia andare”, passa davanti alla porta senza mai osare di entrare in casa sua.
Se hai paura di fermarti, è perché hai paura di incontrarti, e se hai paura di incontrarti è perché non sei più in intimità con te stesso, non ti conosci più, temi i tuoi rimproveri e le tue esigenze.
Non hai tempo per sostare? Sii leale, vi sono sempre dei momenti di vuoto nelle tue attività. Non affrettarti a colmarli cercando il chiasso, un giornale, una conversazione, una presenza… Quando puoi concederti un momento di silenzio, non mettere subito un disco. Fermati…
Se ti fermi, è per prendere coscienza di te, riunire tutte le tue forze, riordinarle e dirigerle, al fine di impegnarti tutto intero nella tua vita.
Accettare di fermarsi, è accettare di guardare se stesso, e accettare di guardarsi, è già impegnarsi, perché è far penetrare lo spirito nell’interno della propria casa.
Non ti riconoscerai né ti comprenderai appieno se non nella luce di Dio. Quando dai un appuntamento a te stesso, tu dai contemporaneamente un appuntamento al Signore.
Nel corso delle tue giornate, cogli tutte le occasioni che la vita ti offre per riafferrarti e comunicare con Dio. Non “ammazzare il tempo” per breve che sia, è un dono della Provvidenza; il Signore vi è presente
.

5 pensieri su “padrone del tempo—

  1. L UOMO CHE NON E\’PADRONE AL SUO STESSO E\’UNO CHE NON PUO ESSERE MAI PADRONE A NULLANON PUO ESSERE FORTE…CONSAPEVOLE…NON PUO SEGUIRE I SUOI SOGNI ,E NON PUO CONQUISTARE LA SUA VITA STESSASARA SEMPRE UNO CHE CORRE INDIETRO GLI ALTRI E NON AVRA MAI LA FELICITA E LA SICUREZZA CHE PUO CONTROLLARE LA SUA VITA…ANCHE I DECISIONI CHE PRENDE NON SARANO MAI SUE………….UNO SCHIAVO CHE NON HA NEMMENO LA CONSAPEVOLEZZA CHE LO E \’…DOLCE WEEKEND CARISSIMA

    "Mi piace"

  2. Anche l\’uomo che non crede…Sente la propria coscienza, nel silenzio della sua stanza…Lì, inconsapevole…si rende conto di qualcosa che va oltre la mera materialità!Buona serata e Buona domenica da Carlo.

    "Mi piace"

  3. E’ essenziale fermarsi e ascoltarsi perché l’essere umano è l’unico al mondo capace di modificare e stravolgere la propria vita, nel momento in cui si riconosce.

    "Mi piace"

Rispondi ✿

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.