mi sento un jolly


Casalinga2considerazioni notturne sul mio ruolo nella società e nella famiglia.

se prima non riuscivo a dormire, non vi dico poi…

quel poco che ho dormito ho avuto pure degli incubi…

come sapete non ho fatto sempre la casalinga, ho lavorato per 15 anni, poi ho dovuto scegliere se continuare con mille e mille sacrifici o curarmi della famiglia.

non vedevo via d’uscita … e cosi optai per l’amore della famiglia.

lo rifarei ancora… altre 1000 volte

… solo che 10 anni fa a differenza di oggi con un solo stipendio si poteva vivere dignitosamente 

oggi non si riesce a sbarcare il lunario.

se fosse questo solo il problema… potrei cercarmi un lavoretto qualsiasi…

ma come faccio a dare la disponibilità del mio tempo se in realtà io sono il  ri- solve situations di ogni giorno? 

dite che ho manie di grandezza? … emh… si in effetti sn un pò in sovrappeso 😛 ma niente di piu’.

come? dite che potrei delegare a qualcuno?

emh……. no, sn sola e non pago certo qualcuno per fare le cose al posto mio mentre vado a lavorare.

in certi giorni mi sento utile ed importante per il ruolo che svolgo con tutta la famiglia

per l’aiuto che posso offrire a tutti, in altri giuro mi manca in modo piu’ <sentito> uno stipendio… dipende forse dalle uscite affrontate.

ieri e’ stata una giornata con tantissimissime uscite: assicurazioni auto, 4 abbonamenti treni-bus per una sola persona- e le varie utenze…

ieri…:-( . poi non vi dico il mese…

sarà per questo che non dormo bene? e poi dicono che i soldi non aiutano a stare sereni… tutte @@… un aiutino lo danno!!! abbiamo il coraggio di essere realistici!…

ci vorrebbe una soluzione… si sa che la donna che cresce i figli, che segue gli anziani è una ricchezza inestimabile per la società… allora

ci vorrebbe piu’ equità negli stipendi dei mariti… ci vorrebbe un riconoscimento per le casalinghe che hanno un ruolo fondamentale nella famiglia.

non certo per le casalinghe che a casa hanno il tempo di annoiarsi… giuro che se oggi mi capita davanti una che si lamenta le spezzo le ginocchia!!! a loro nemmeno un cent.. ci sarà un sistema socio-economico che possa verificare il peso che e affrontiamo quotidianamente,no ?

ahhh…già dimenticavo un piccolo particolare, l’italia è un paese morto, senza soldi e senza futuro, con un passato di miseria e che non ha certo a cuore il benessere dei suoi

abitanti…

oggi non abbiamo nemmeno piu’ terre da bonificare come fece fare mussolini dopo la grande guerra, oggi forse abbiamo meno di allora… sicuramente meno speranze e meno sorrisi

ora scappo perchè il mio tempo a disposizione è finito… e devo iniziare a correre… ma che avete capito ???? non sono un’aspirante runner… 

è mia vita, come quella di molte mamme, mogli, e figlie…

buona giornata a tutti… di vero cuore

Annunci

3 pensieri su “mi sento un jolly

  1. Buona giornata Rosa, e buona giornata sia……siamo dei panzern nulla ci ferma, armate di sorrisi e pazienza che sono le rmi che disorientano il nemico, basta notti insonni, un bel respiro pensa che a casa siete tutti nel vostro letto e che domani si ricomincia tutti insieme, un abbraccio.

    Mi piace

Rispondi ✿

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.