Considerazioni di Selvaggia Lucarelli


La Seredova va in Brasile, Buffon porta ancora la fede e la D’Amico fa la gnorri. Il suo  articolo su Libero: 

Lo confesso: a me il triangolo Buffon/Seredova/D’Amico sta creando non pochi complessi di inferiorità. E non perchè il più basso dei protagonisti è comunque alto quanto Kobe Bryant con me a cavalcioni, ma perchè il buonsenso, l’equilibrio, la pacatezza dei tre nel gestire la situazione è una roba da manuale e io i manuali, di fronte a conflitti di natura sentimentale, li ho sempre lanciati in testa a qualcuno. Specie quelli sopra le quattrocento pagine. Nulla, del resto, in questa faccenda è clichè. Tutto, al contrario, capovolge le nostre poche granitiche certezze: gli uomini non mollano le mogli. Le ex mogli fanno delle guerre agli ex mariti che la Cambogia al confronto è un tè con le amiche. Le soubrette scelgono di vivere con pudore e profonda riservatezza il dolore del divorzio parlandone solo con chi può capirle davvero: Alfonso Signorini. E infine, le conduttrici radical chic si fidanzano con un un manager d’azienda o con Alain Elkann, mica con un calciatore. E invece qui c’è un uomo che lascia eccome la moglie per un’altra e senza neanche starci a pensare un granchè, una Seredova che non parla con i giornali e la D’Amico- una sobria, colta, preparata- che come una Melissa Satta qualunque si fidanza con un calciatore. Che s’è comprato il diploma come il Trota, per giunta. Capirete che qui non si tratta di una storia come tante. Questa è una rivoluzione sociale e culturale destinata a cambiare il paese. Queste sono riforme, altro che la legge elettorale o gli 80 euro in busta paga. Renzi dovrebbe prendere a modello Buffon e la Seredova, mica Berlinguer. L’ultima novità è che la Seredova ha raggiunto Buffon in Brasile con i loro due figli e non per creparlo di mazzate a colpi di maracas, ma perchè sono in buoni rapporti e si vogliono bene. In pratica, la Seredova siederà in tribuna con tutte le wags (wives and girlfriends) , inaugurando una nuova figura nel costume mondiale: la E-wags C&C, ovvero ex wives and girlfriends Cornute & Contente. Alena sorriderà, esulterà per i gol dell’Italia, infilerà ai bambini le maglie azzurre col nome del papà. Altro che la Marini e Cottone, altro che lei che accusa lui di non aver consumato e lui che accusa lei di aver consumato tutte le calze a rete sul pollicione. Buffon e la Seredova sono un raro esempio di civiltà. Lui, per dire, non si è neppure ancora tolto la fede. Forse quando Alena ha saputo della D’Amico ha alitato napalm e gliel’ha fusa sull’anulare, ma a me piace pensare alla versione romantica della faccenda. Mi piace pensare che sia il simbolo di un affetto che sopravvive alle macerie. Così come mi piace pensare che Alena voglia bene a Buffon come gliene vorremmo tutte se dovesse spartire anche con noi 12,4 milioni di stipendio l’anno più 20 appartamenti in Sardegna, 5 ville in montagna, 5 case a Parma, la villa di Forte dei Marmi, parcheggi vari, il ristorante di Pistoia, la Carrarese calcio, le quote di Zucchi e Bassetti e pure la sua fornuitura di gel per capelli. Roba che viene voglia di girare l’uno per mille alla moglie di Pirlo, porella, con i suoi miseri 55 mila euro al mese. Nel frattempo tace con assoluto pudore anche la D’Amico, la quale continua a condurre il suo programma sui mondiali e pronuncia il nome del suo fidanzato con il suo consueto aplomb, senza mai tradire un’emozione. La D’Amico dice “porta a soffietto”, “scarafaggio” o “Buffon” sempre con la stessa faccia. Che poi è quella della maestra quando ti chiede perchè non hai studiato. O della Picierno quando vede Andrea Scanzi. E ovviamente non c’è uno spettatore che non guardi Sky Sport confidando in una battutina di Massimo Mauro, in un’allusione di Costacurta, in un tremore nella voce di Ilaria quando Buffon appare sullo schermo. E invece niente. Lei chiede aggiornamenti all’inviato in Brasile sullo stato di Buffon mentre l’inviato in Brasile avrebbe voglia di chiederli a lei. A quel punto tutti da casa girano sulla Rai sperando che almeno là accada qualcosa, che Varriale ammetta una tresca con la Seredova o che Paola Ferrari limoni l’ex compagno della D’Amico. Nulla. Per ora, tocca assistere a questo Mulino Azzurro di ex famiglie perfette in cui tutti si vogliono bene, si stimano e si rispettano, mentre noi comuni mortali siamo capaci di minacciare ritorsioni e segnalazioni alla finanza se solo un ex fidanzata si permette di mandare un sms con scritto “Tanti auguri” al nostro compagno. p.s. Solo una cosa non mi ha sorpreso: che la D’Amico abbia tollerato la presenza della Seredova in Brasile. Tollera da anni quella di Massimo Mauro in studio, è abituata a vessazioni peggiori.

Annunci

Rispondi ✿

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.