caro angelo


 

Ogni volta che muore un bambino, scende sulla terra un angelo del Signore, prende il bambino in braccio, allarga le grandi ali bianche e vola in tutti i posti che il bambino ha amato; poi coglie una manciata di fiori, che porta a Dio, affinchè fioriscano ancora piu’ belli che sulla terra. Il buon Dio tiene i fiori sul suo petto vicino al suo cuore. Tutto questo veniva raccontato da un angelo del Signore ad un bimbo diretti in cielo, e il bambino lo sentiva come un sogno..in cui si vedeva raccogliere in un prato dei fiori meravigliosi per il Signore. “Adesso abbiamo i fiori”, disse il  bambino e l’angelo annuì, ma non si  diressero ancora verso il Signore: era notte e volarono per le strade della città dove c’era spazzatura, cenci e roba scartata. E l’angelo indicò , in tutta quella confusione, alcuni cocci di un vaso di fiori, lì vicino c’era una zolla caduta dal vaso, ma compatta a causa della radici di un grosso fiore appassito che era stato buttato via.
“Portiamolo con noi, disse l’angelo”, ” poi mentre voliamo ti racconto il perchè”…
“laggiu’ in quella starda stretta, in un seminterrato, viveva un povero ragazzo ammalato, fin da piccolo era sempre a letto  e non aveva mai potuto correre su di un prato e godere dei raggi del sole e della natura. Un giorno di primavera il figlio del vicino gli portò dei fiori di campo con le radici, perciò furono piantati in un vaso e messi sulla finestra vicino al letto. I fiori crebbero amorevolmente e ogni anno misero i germogli..questo era il paradiso del bambino che lui stesso curava con amore.
Quando il Signore, chiamo’ il ragazzo egli si rivolse ai fiori per un ultimo sguardo.
“ma come mai sai tutte queste cose?…domandò il bambino all’angelo..
“le so perchè ero io quel bambino malato e riconosco bene i miei fiori”
In quel momento arrivarono in paradiso dove c’era gioia e beautitudine. Dio strinsè a sè il bimbo morto e subito gli spuntarono le ali, poi baciò quel povero fiore appassito che fiori’ e arricchì il giardino del paradiso, e gli angeli volarono via, tenendosi per mano cantando felici.

 

Annunci

5 thoughts on “caro angelo

  1. è BELLISSIMA KST STORIA…MI HA FATTO TANTO KUOMMUOVERE…MA SEI TU KE LI SCRIVI O LI PRENDI DA KUALKE PARTE?KMQ TI VOLEVO KIEDERE SE HAI MSN…KOSI SE NN MI FACCIO IL BLOG POSSIAMO KMQ PARLARE SU MESSENGER….BUON GIOVEDI GRASSO..UN BACIO A TE E ALLA TUA PIKKOLA FIGLIA…E KE DIO TI POSSA BENDIRE SEMPRE…UN BACIONE CIAO

    Mi piace

Rispondi ✿

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...