ECCO LA POESIA CHE MI HA FATTO VINCERE IL CONCORSO


LA VACANZA

Un periodo di riposo

cullata tra le onde del mare

con i tuoi lunghi capelli

scompigliati dal vento…

Questo cercavi…

nulla più…

il destino si è accanito contro di te

ti sei addormentata tra le tue sofferenze e quelle dei tuoi cari.

Dove era la tua anima in quei giorni?

hai superato il coma..

ora sei viva…ma

non so se senti le mie parole

non so se ti arrabbi quando mi vedi

non so se vorresti parlare e non puoi

so solo che la vita è sofferenza

e questa sofferenza  è la tua vita.

le ore passano …i giorni volano

le notti trascorrono silenziose…

quanta strada abbiamo fatto in questi ultimi anni…

quanta ne dobbiamo percorrere…

ma qual è il senso di tutto ciò?

non ce la faccio,  più sono disperata

io e tuo padre non saremo sempre

qui a poter dare un senso a questa

tua sofferenza…un giorno voleremo via

e la nostra ombra sarà per te un’ulteriore

sofferenza… un’altra speranza che si spegne.

la tua vita, le tue gioie, il tuo dolore

saranno  perse nel vento.

cos’è stata? vita  o sogno?

è stato un incubo..vederti soffrire

QUESTA è LA POESIA che ho scritto per partecipare al concorso di greta e la nuvola e che è stata premiata.

ieri l’ho fatta leggere alla mia mamy…

mi ha commentato che è triste e brutta.

grazie mamma… 😦

 la poesia è stata ispirata dalla triste vicenda di un’amica che stava andando in vacanza in sardegna, ed appena sbarcata ha avuto un terribile incidente. Una storia, purtroppo vera, dolorosa e vicina, una croce che i suoi genitori portano con un sorriso felici di averla con loro anche se in queste condizioni.

20 pensieri su “ECCO LA POESIA CHE MI HA FATTO VINCERE IL CONCORSO

  1. Molto bella e toccande..aveva ragione tua mamma..solo per la prima metà però del suo commento!
    Conosci tua mamma, molto più di me ovviamente..non è mai stata troppo tenera con te, quindi non mi stupisce molto il suo commento.. 😉
    Nelle tue parole si sente la sofferenza di una mamma che dopo aver cresciuto una figlia e averla aiutata a volare si è ritrovata ad avere la figlia accanto, come fosse tornata bambina..
    Che mai più crescerà..
    E’ l’ impotenza di tutte le persone che si trovano a convivere con un handicap..
    Complimenti di cuore carissima, un abbraccio.
    Sabry

    "Mi piace"

  2. è vero, è triste MA anche molto bella! e purtroppo dice la verità, ho un ex-collega con il fratello trentenne in coma da due anni, e sua mamma è lì tutti i giorni, credo che una poesia così tenera la dedicherebbe volentieri al suo figliolo.
    Buona Domenica
    Ross 😀

    "Mi piace"

  3. Terribilmente triste ma reale…
    Non tutti gli argomenti di una poesia possono essere sereni, daltronde la poesia è uno stato dell’animo…
    BELLISSIMA mia cara !

    "Mi piace"

  4. Dear friend thanks for your greetings on wp I wish you and your family are a very Merry Christmas
    and a Happy New Year and see you in 2012, I hope I get my wp to work in 2012 when I
    post a new Blog, but I will send you the new page when it is in place.
    Merry Christmas a big hug and kiss to you from Herluf.

    "Mi piace"

Rispondi ✿

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.