Santa Maria Goretti


 Marietta, come era chiamata familiarmente dai suoi conoscenti, era nata il 16 Ottobre 1890 , in provincia di Ancona. Cosa piuttosto diffusa, a quell’epoca, la sua famiglia viveva in grande miseria, dato che i suoi genitori erano dei braccianti. A peggiorare la situazione, già precaria, nel 1897 dovettero emigrare per mancanza di lavoro, fermandosi prima a Paliano, poco lontano da Fiuggi, e in seguito alle Ferriere di Conca, nel bel mezzo delle paludi pontine, ancora non bonificate. Una zona malarica ad alto rischio di morte, come si direbbe oggi, che era naturalmente più frequente al tempo della mietitura, che si faceva a mano.
Ecco infatti che dopo poco tempo, Luigi Goretti, il padre di Marietta, morì per la puntura micidiale di una zanzara anofele, lasciando nella più nera miseria sua moglie Assunta e i suoi sei figli. La moglie Assunta aveva solo trent’anni.
Marietta aveva solamente dieci anni quando morì suo padre, e anche lei, come secondogenita, dovette dare una mano alla madre, assumendosi la sua parte di fatica e tribolazioni per dissodare il poco terreno che si riusciva a strappare alla palude, a seminare, a mietere il grano; ma anche nei lavori domestici e badando alle sue due sorelline più giovani, Ersilia e Teresa.
E’ certamente opportuno ricordare che solo nel 1902 l’età minima per poter lavorare era stata elevata, dai nove anni come era, ai dodici anni, con un massimo di dodici ore lavorative quotidiane! C’è di che riflettere, oggigiorno.
La famiglia che condivide il podere in mezzadria con i Goretti è quella di un uomo di sessant’anni e del suo figlio ventenne, Alessandro Serenelli.
Già altre volte il giovane Alessandro aveva insidiato la bambina dei Goretti, tentando anche con la forza di costringerla alle sue smanie sessuali, ma era stato sempre fermamente respinto
Quel giorno maledetto era la terza volta che il ragazzo del Serenelli incalzava accanitamente contro la povera bimba. Ma ecco il suo racconto di come andarono i fatti: “Mi accostai a Maria, la invitai a venire dentro casa. Essa non rispose, nè si mosse. Allora l’acciuffai quasi brutalmente per un braccio e, facendo essa resistenza, la trascinai dentro la cucina. Essa intuì subito che io volevo ripetere l’attentato delle due volte precedenti e mi diceva: “No, no, Dio non lo vuole, se fai questo vai all’inferno!”. Io allora andai sulle furie e preso il punteruolo cominciai a colpirla”.
La colpì per ben quattordici volte, con quel punteruolo. Marietta, ls piccola Maria Goretti, viene raccolta morente e portata all’ospedale.
Alla madre la piccola mormora: “Mi voleva far fare le cose cattive e io non ho voluto”.
Pochi istanti prima di morire, la piccina pronuncia il suo perdono: “Sì, lo perdono, lo perdono di cuore e spero che anche Dio lo perdoni. Lo voglio con me in paradiso”.
Maria Goretti è morta il 6 Luglio 1902. E’ stata beatificata come “Vergine e martire” da Pio XII il 27 Aprile 1947, che tre anni più tardi,il 24 Giugno 1950, l’ha canonizzata.
Alla cerimonia della canonizzazione, che ha fatto quindi della giovane martire della purezza una Santa, erano presenti anche la madre Assunta e il suo assassino, Alessandro Serenelli.
Alessadro Serenelli scontò ventisette anni di lavori forzati; ma il suo vero riscatto avvenne con il rimorso e il pentimento, sinceri e intensi. Oggi il corpo di Santa Maria Goretti riposa a Nettuno, come Patrona della gioventù, in una cappella della basilica-santuario di Nostra Signora delle Grazie.
dal web
 Image and video hosting by TinyPic
 
 
 
 

5 thoughts on “Santa Maria Goretti

  1. wow che onore essere nata lo stesso giorno…………….!!!
    e\’ una Santa che non conosco molto………….!!!!!!!
    mi documentero\’ sicuramente………….
    baci
    Monica

    Mi piace

  2. Pingback: Santa Maria Goretti | Parrocchia "Nostra Signora della Neve" ♦ Bolzaneto ♦

  3. Pingback: Santa Maria Goretti | Parrocchia "Nostra Signora della Neve" Bolzaneto ♦

Rispondi ✿

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...