“Bisogna aspettarsi gratitudine dai beneficati?”


Un saggio indiano, andando verso la reggia, s’incontrò in un circo, che teneva una tigre ingabbia. Mosso dalla compassione, aprì la gabbia e lasciò libera la tigre. L’animale feroce, per tutta risposta, voleva divorare il saggio, che si oppose:”Come? Io ti ho liberato, ti ho fatto del bene, e tu mi divori? Che giustizia, che gratitudine è questa?
 È la gratitudine di tutti in questo mondo  “gli rispose la tigre. Ma il saggio riprese” Io ti voglio dimostrare che è  il contrario. Dammi la possibilità d’avere un avvocato difensore.
“E sia  ” rispose la tigre.
Il saggio indiano, non vedendo nessuno, prese come difensore un meraviglioso albero, in mezzo al cortile.  ” Dimmi tu albero, ho ragione io o la tigre? Da chi ti fa del bene è naturale aspettarsi del male? Rispose l’albero:  “Purtroppo è così! Anch’io do ombra e refrigerio e, per tutta risposta tagliano i miei rami per foraggio al bestiame e per fare legna.
Alla tigre soddisfatta il saggio indiano chiese un’altra prova:  ” O tu, cardellino del bosco, dimmi la soluzione: è vero che devi aspettar del male anche da colui al quale fai del bene? Rispose l’uccellino:  ” Purtroppo sì! Anch’io faccio del bene, rallegro con il mio canto, mangio zanzare ed altri piccoli insetti, eppure la gente cerca di catturarmi ed uccidermi Dalla tigre, più che mai sorridente, il saggio ottenne una terza ed ultima prova. Incontrarono una volpe.  ” Non riesco a capire il tuo problema… Di grazia, fatemi per bene vedere come il fatto è capitato, perché possa esprimere un parere veramente giusto. La volpe volle che si ritornasse vicino alla gabbia, volle che tutto si rifacesse davanti ai suoi occhi… Volle perfino che la tigre mostrasse dov’era e come fosse riuscita ad uscire dalla gabbia. Ingenua, la tigre, per rifare l’accaduto, rientrò nella gabbia e disse:
“Ecco, stolta volpe, dov’ero… Ma mentre così parlava, la volpe rinchiuse per bene la gabbia e la tigre fu nuovo prigioniera. Le disse la volpe: “Così impari a rendere male per bene! Poi disse al saggio indiano:
  ” In questo mondo si vorrebbero tutti buoni e riconoscenti, ma purtroppo non è così! 
 

sito

7 pensieri su ““Bisogna aspettarsi gratitudine dai beneficati?”

  1. Non è su questa terra che verrà riconosciuto il Bene fatto! Non si fa del bene per il contraccambio..
    Se il contraccambio o il Grazie arriva inaspettato, la felicità sarà doppia.
    Carlo.

    "Mi piace"

  2. Ho ricevuto in forma anonima il tuo collegamento, ho capito perfettamente il messaggio, solo non capisco perchè farlo leggere a me!
    Io non ho ricevuto del bene, dalla persona in questione, sinceramente non credo che le debba in alcun modo della riconoscenza!
    Non ho nessun collegamento con lei, se non il passato di mio marito. E se ho sbagliato, lo ammetto, a volerlo difendere, mi sembra umano, ma è già da tempo che non avevo più "contatti" con la persona suddetta. Poi un attacco improvviso e violento da parte sua, non me lo aspettavo…e adesso continua a mandare, o chi per lei, messaggi trasversali, e continuo a non capire!
    Sono attaccata continuamente da una persona che non conosco e che soprattutto non mi conosce! Mi sembra leggittimo difendermi, anche se questa volta non l\’ho fatto, mi ha stancata!!!
    Adesso è il momento di chiederti scusa se ho usato il tuo spaces per questo commento, ma, a mia discolpa, posso dire che sono stata invitata a leggere ciò che hai scritto.
    Scusa ancora.

    "Mi piace"

Rispondi ✿

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.