la bibbia


Nella prigione della contea di Prentiss, nel Mississippi, ciascun carcerato può tenere con sé tre magliette, tre paia di calzini, tre mutande, delle ciabattine da doccia, tre asciugamani grandi e tre piccoli, tre libri. Qualora fosse sorpreso in possesso di altri oggetti, questi sarebbero automaticamente considerati di contrabbando, confiscati e distrutti.

La singolarità sta sui libri: uno dei tre deve per forza essere la Bibbia, Non importa se la fede dei detenuti non è quella cattolica. Non importa se si è atei. La Bibbia bisogna averla.

Annunci

6 pensieri su “la bibbia

  1. beh! la Bibbia non fa di certo male, anzi…… anche se sono convinto, dovrebbe essere una scelta personale e non una imposizione.
    Ti auguro una buona giornata, con amicizia, Vito

    Mi piace

  2. In un paese così dichiaratamente democratico come si definisce l’America è veramente poco rispettoso imporre un testo prettamente religioso anche a chi non lo ritiene tale. Cosa sperano, che leggendola uno si converte? é una imposizione bella e buona, dovrebbero cambiare questa cosa, non è rispettosa.

    Mi piace

  3. Dovremmo prendere esempio dall’America, ed avere un più marcato senso dell’appartenenza, alla Patria, alla religione e agli usi e costumi propri, senza farci derubare della nostra identità e dover ricorrere ad un tribunale europeo per esporre un crocifisso , simbolo della fede in Cristo, poi gli altri in casa loro o nel loro paese possono essere liberi di fare ciò che vogliono, e noi non imporremo loro i nostri simboli. Va bene la libertà degli altri, ma anke la nostra è sacra! Allora …questa è la Bibbia, non vuoi leggerla? Padrone di non leggerla! Ma ci sono altri che la vogliono, vale anche la loro di libertà!
    Un bacio bellissima!

    Mi piace

  4. Che uno sia cattolico oppure no, è sempre interessante e istruttivo leggere la Bibba.
    I suoi insegnamente sono preziosi e sicuramente non può che fare del bene. Poi,come giustamente dice ladyfor, si può anche non leggerla.
    Ti auguro una felice settimana e un’ancor più felice Primavera.
    Un abbraccio
    Ross
    ps: consiglio: secondo te è meglio rispondere ai commenti postati,(come in questo caso) dal proprio blog o sul guestbook degli amici???

    Mi piace

  5. concordo con il tuo commento sai ross….
    è sicuramnte un testo da cui trarne vantaggio…

    x la tua domanda… io di soito ripsondo qui di seguito alle domande.. x nn perdere il filo del discorso… dici che nn è corretto?
    un abraccio a buon tutto a te

    Mi piace

  6. Sicuramente la lettura della Bibbia sarà inserita nel programma di riabilitazione e di recupero dei detenuti.
    Forse a parlare di Bibbia, non basta che sia letta,ma anche spiegata e meditata, ma solo per chi ne desidera la lettura e le spiegazioni, quel libro non è legge obbligatoria per indottrinare le persone, ma bensì sono degli scritti sacri che lasciano liberi gli uomini nelle loro scelte di sequela.
    Riflettiamo cosa sia la Bibbia!
    Giorgio

    Mi piace

Rispondi ✿

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.