il professore


Un professore ateo sfidò i suoi alunni con questa domanda:
– “Dio ha fatto tutto ciò che esiste?”
Uno studente rispose coraggiosamente: – “Si, l’ha fatto!”
– “Dio fece proprio tutto?”
– “Si, professore” – rispose il giovane.
Il professore replicò:
– “Se Dio ha fatto tutte le cose, allora Dio ha fatto il male, poiché il male esiste, e tenendo conto che le nostre azioni sono un riflesso di noi stessi, allora Dio è male.”
Lo studente si azzittì di fronte a tale risposta e il professore, felice, si gloriava di aver provato una volta in più che la Fede era un mito.
Un altro studente alzò la sua mano e disse:
“Posso farle una domanda, professore?”
– “Senza dubbio” gli rispose il professore.
Il giovane si alzò in piedi e domandò:
– “Professore, il freddo esiste?”
– “Ma che domanda è questa? Chiaro che esiste, lei per caso ha mai sentito freddo?”
Il ragazzo rispose:
– “In verità, professore, il freddo non esiste. Secondo le leggi della Fisica, ciò che consideriamo freddo, nella realtà è assenza di calore. Tutto il corpo o l’oggetto può essere studiato quando ha o trasmette energia, ma è il calore e non il freddo che fa in modo che tale corpo ha o trasmetta energia. Lo zero assoluto è l’assenza totale e assoluta del calore, tutti i corpi rimangono inerti, incapaci di reagire, ma il freddo non esiste. Abbiamo creato questo termine per descrivere come ci sentiamo quando ci manca il calore.”
– “E l’oscurità, esiste?” – Continuò lo studente.
Il professore rispose:
– “Ma è chiaro che si.”
Lo studente rispose:
– “Di nuovo signore si inganna, l’oscurità nemmeno esiste. L’oscurità è in realtà l’assenza di luce. Possiamo studiare la luce, ma l’oscurità no, il prisma di Newton decompone la luce bianca nei vari colori di cui si compone, con le sue differenti varietà d’onda. L’oscurità no, un semplice raggio di luce strappa l’oscurità e illumina la superficie che la luce tocca. Come si fa per determinare quanto buio è presente in un determinato spazio? Solamente con una base di quantità di luce in questo spazio, non è così? L’oscurità è un termine che l’uomo ha creato per descrivere ciò che succede quando non c’è presenza di luce.”
Finalmente, il giovane studente domandò al professore:
– “Dica, professore, il male esiste?”
Lui rispose:
– “Chiaro che esiste. Come ho detto all’inizio della lezione, vediamo ladri, criminalità e violenza tutti i giorni in tutte le parti del mondo, queste cose sono il male.”
Allora lo studente rispose:
– “Il male non esiste, professore, o almeno non esiste di per se. Il male è semplicemente l’assenza di Dio. E’, come nei casi precedenti, un termine che l’uomo ha creato per descrivere questa assenza di Dio. Dio non ha creato il male. Non è come la Fede o l’Amore, che esistono come esiste la Luce e il Calore. Il male è il risultato del fatto che l’umanità non ha Dio presente nei suoi cuori. E’ come il freddo che sorge quando non c’è calore, o l’oscurità quando non c’è la luce.”

9 thoughts on “il professore

  1. Il Male purtroppo esiste..e no è solo assenza di bene…Perchè sennò non provocava dolore..
    Eppure noi apprezziamo tanto più il Bene quando ci accorgiamo quanto fa MALE il "MALE"!
    Dio , nella sua Bontà infinita ci ha dato la libertà di scegliere..E non si intromette Mai nelle nostre scelte…
    Ma noi scegliamo quasi sempre la via dell\’errore! Ma possiamo cambiare e ce ne rendiamo conto..
    E se Noi nel frattempo ci pentiamo delle scelte fatte Lui come Padre ci verrà in contro perdonandoci, 1, 100, 1000 volte..
    E tutto questo fino alla fine fino in fondo. Perchè la condanna non è la morte Fisica, ma la Morte Eterna, e questa ultima può essere solo una nostra scelta.
    Un Abbraccio, Carlo.

    Mi piace

  2. Anche io lo messa nel mio blog, ma aveva un linguaggio meno tecnico… l\’ho copiata dal calendario Cristiano "Goccia d\’amore" ed alla fine aggiungeva: "a quel punto, il professore, dopo aver abbassato il capo, rimase in silenzio, pensando alle parole del giovane Albert Einstein.
    Ora, non so se è vero che Einstei abbia detto una cosa del genere, ma se lo ha fatto, nonostante (credo) sia stato ateo, ci ha dato una lezione di fede di cui credo tutti abbiamo bisogno. Spesso ci vergognamo di parlare del Signore o di difendere la Sua causa davanti alle persone. Se lo ha fatto un uomo non credente (credo), tantopiù deve farlo chi lo ha incontrato personalmente! ^__^

    Mi piace

  3. Molto bella, ma i “difensori sempre e comunque” di Dio non….non…mah….
    Cioè, mi pare che Dio si comporti come i manager incompetenti che si possono trovare in molte aziende: se va bene è merito loro e se va male non è mai colpa loro.
    Insomma… bello fare Dio così! Sarebbe capace chiunque!

    Mi piace

Rispondi ✿

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...