Non dire ave Maria


(Silvia Neuhold)
Non dire Ave Maria,
se non provi gioia nel sentire la parola di Dio.
Non dire Piena di grazia,
se non riconosci i doni che Dio ti ha fatto.
Non dire il Signore è con te,
se non senti che Dio ti è vicino.
Non dire benedetto,
se non credi di poter essere santo.
Non dire Madre di Dio,
se non ti comporti da figlio
Non dire prega per noi,
se non ti preoccupi del tuo prossimo.
Non dire peccatori,
se guardi la pagliuzza nell’occhio del tuo vicino.
Non dire morte,
se non credi che sia la porta della vita nuova.

143

Annunci

12 thoughts on “Non dire ave Maria

  1. “Ave Maria”. Ti racconto questo fatto, a titolo di curiosità divertente. Un mio amico, che poco aveva capito la costruzione grammaticale della frase finale dell’Ave Maria, “prega per noi peccatori, adesso e nell’ora della nostra morte amen”, mi disse: “ma perche’ una preghiera parla di morte, “adesso e’ l’ora della nostra morte amen”…”adesso e’ l’ora della nostra vita, amen”..cosi’ si dovrebbe dire, “della nostra vita!”. Io gli spiegai pazientemente che era da intendersi come “prega per noi nel momento della nostra morte..”. E lui: “e dagli con ‘sta morte, si deve dire “e’ l’ora della nostra vita, amen”. A quel punto, gli disse “franco, ci rinuncio..e sia come dici tu” 🙂
    Ciao, Rosa, abbi una settimana serena.

    Marghian

    Mi piace

    • l’Ave Maria, “prega per noi peccatori, adesso e nell’ora della nostra morte amen”—- sai che molti mi sono accorta che hanno imparato l’ave maria cosi invece “prega per noi peccatori, adesso è l’ora della nostra morte amen”–
      noti la differenza? io ho sempre spiegato che preghiamo già adesso anche per quell’ora in cui forse non ne avremo più la possibilità, cioè non saremo forse più in grado di pregare…e poi perchè temere cosi tanto la morte? chi ha fede la sente come l’inizio della vita vera, quindi nulla di triste ma di gioioso 🙂
      un augurio di una buona settimana marghian

      Mi piace

  2. ” io ho sempre spiegato che preghiamo già adesso anche per quell’ora in cui forse non ne avremo più la possibilità”. E’ una bellissima intenzione, anche se penso che l’interpretazione corretta sia “prega-tu Maria- per noi adesso, e- a maggior ragione- nell’ora della nostra morte”.

    “Adesso e’ l’ora della nostra morte” si puo’ intendere nel senso che per Dio- e per chi vive in Dio, come Maria- ogni momento della nostra vita esiste nel Suo eterno presente. Per me, che sono nel tempo, “moriro’ a cento anni”. Per Dio….^sto morendo adesso, come ^adesso sto ^nascendo, come ^adesso sto partendo a fare il soldato, come adesso compio ottant’anni…”L’eterno presente di Dio. A differenza di noi che viviamo il tempo “sequenzialmente”, prima un istante, poi un altro…

    Vero, per chi crede la morte non dovrebbe essere una cosa triste. Guarda cio’ che succede a chi vive una premorte: “da allora non temo piu’ di morire”. Pero’, io penso anche questo: la paura della morte forse ce l’ha messa Dio stesso..per farci vivere! MI spiego meglio. Immagina Dio che, nel crearci, abbia detto:”all’uomo ci do’ la paura della morte, cosi’ egli vive la sua vita fino in fondo” Perche’, senza la paura della morte, magari, ci lasceremmo morire, per esempio non mangiando, alla minima difficolta’ (“tanto c’e l’altra vita…”). Ed invece no, Dio forse permette che si abbia paura della morte, che persino si dubiti della sua esistenza (il “deus absconditus”) di modo che si viva, e lo si cerchi. Ciao Rosa 🙂

    Marghian

    Mi piace

      • Ciao, Rosa. Non dimentichiamo poi che l’uomo e’ di duplice natura, e’ spirito ma anche corpo, e nella dimensione corporale ha delle cose in comune con gli altri animali. Tra cui l’istinto di sopravvivenza. La mia mamma, seconda elementare, disse a mio padre che si chiedeva “come mai Gesu’, pur essendo Dio, temesse anche egli temeva la morte”: “in cantu a ‘ommi ‘dda timmìa sa mòtti!” (“in quanto uomo, la temeva, la morte!”). Ma Gesu’, come tutti gli uomini, temeva anche un’altra cosa: l’agonia, la sofferenza nel morire. Ecco, capita che un credente, sereno nei rigaurdi della morte, di essa tema l’agonia del morire. Ciao, Rosa, un abbraccio 🙂

        Marghian

        Mi piace

Rispondi ✿

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...