L’ annunciazione 25 Marzo


File:Fra Angelico 069.jpg
vi trovate di fronte ad una delle più belle tavole della pittura italiana, di Giovanni da Fiesole al secolo Guido di Pietro (Vicchio, 1395 circa – Roma, 18 febbraio 1455) detto il Beato Angelico o Fra Angelico, fu un pittore e religioso italiano. È venerato come beato dalla Chiesa cattolica (fu, infatti, beatificato da papa Giovanni Paolo II nel 1984).
e potete gustare lo squisito atteggiamento delle due figure, quella della Madonna e quella dell’Angelo nelle loro preziose vesti. Da ammirare l’architettura del porticato ed i particolari del giardino fiorito sullo sfondo del quale si allontanano dolenti Adamo ed Eva. Sulla predella una descrizione della vita della Vergine che desta ammirazione per la ricchezza dei particolari miniati e per la luminosità del paesaggio.
Questo capolavoro si può ammirare presso il museo diocesano di cortona
in pr. di arezzo…non perdete l’occasione è meraviglioso!
Annunci

3 thoughts on “L’ annunciazione 25 Marzo

  1. Mentre andate a vedere il dipinto a Cortona passate per la casa di Jovanotti! (al secolo Lorenzo Cherubini)..Già! Ahahaha! Qui tra Annunciazioni Arcangeli, Angelici e Cherubini abbiamo fatto un assemblamento non male..Cortona non sarà alle porte del Paradiso! Ahahahaha!Buona Giornata da Carlo.

    Liked by 1 persona

  2. Si potrebbe pensare che quella di Maria fu una fede facile. Diventare la madre del Messia: non era questo il sogno di ogni fanciulla ebrea? Ma ci sbagliamo di grosso. Quello è stato l\’atto di fede più difficile della storia. A chi può spiegare Maria ciò che è avvenuto in lei? Chi le crederà quando dirà che il bimbo che porta in grembo è "opera dello Spirito Santo"? Questa cosa non è successa mai prima di lei, non succederà mai dopo di lei. Maria conosceva bene ciò che era scritto nella legge mosaica: una ragazza che il giorno delle nozze non fosse stata trovata in stato di verginità, doveva essere portata immediatamente davanti all\’uscio della casa paterna e lapidata (cfr. Dt 22, 20 s.). Maria sì che ha conosciuto "il rischio della fede"!» (P. Raniero Cantalamessa ofm cap, da Zenit, 18 dicembre 2005).Ciao carissima Rosa…a presto…

    Mi piace

  3. Pingback: Il Beato Angelico | Parrocchia "Nostra Signora della Neve" ♦ Bolzaneto ♦

Rispondi ✿

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...