Allunaggio vero o falso?


 era il 20  luglio del 1969

quando

L’uomo sbarcò sulla Luna: «Ha toccato». Fu l’annuncio del conduttore televisivo Tito Stagno

 il veivolo ha  toccato il suono lunare alle 22,17, ora italiana.

 Neil Armstrong scese i  gradini della scaletta e calpestò la superficie lunare

e  questa fu la piu’ straordinaria passeggiata

 Egli fu il primo uomo sulla Luna e fu seguito alla tv da 600milioni di persone

la frase entrata nella memoria di tutti è:

 «Questo è un piccolo passo per un uomo, ma un balzo da gigante per l’umanità.»

L’equipaggio dell’ Apollo 11 lasciò una targa di acciaio inossidabile, per commemorare lo sbarco e lasciare informazioni sulla visita ad ogni altro essere, umano o meno, che la trovi. Sulla targa c’è scritto:

(EN)
« Here men from the Planet Earth first set foot upon the moon, July 1969, A.D.
We came in peace for all mankind. »
(IT)
« Qui, uomini dal pianeta Terra posero piede sulla Luna per la prima volta, luglio 1969 d.C.
Siamo venuti in pace, a nome di tutta l’umanità. »

Sara’ stato vero o era tutto ripreso in uno studio cinematografico?

in effetti qualche dubbio io ce l’ho…

voi che ne pensate?

Annunci

7 thoughts on “Allunaggio vero o falso?

  1. Ciao. Scusatemi se la faccio un po’ lunghetta 🙂 ,ma voglio scrivervi alcune cose.
    Dubbi sullo sbarco di Apollo 11 sulla Luna. L’idea che non si sia mai messo piede sulla Luna nasce nel 1976 allorhe’ un tale Bill Kaysing se ne usci’ con un libro dal titolo eclatante “We never went to the Moon”, e cioe’ noi non siamo mai andati sulla Luna”. L’autore, che tra l’altro si vantava di aver lavorato in una dita di progettazione di razzi e che pero’ di fatto non progettava razzi, ma lavorava ad una specie di supervisione tecnica. Comunque sia, questa sua attivita’ termino’ dieci anni prima delle mssioni Apollo.

    E’ vera questa cosa? Che non siamo arrivati sulla Luna? L’auotre presenta la sua teoria di cosmprazione della Nasa col govero degli Stati Uniti per falsare “la piu’ grande impresa dell’uomo”, superiore anche a quella di Colombo- che arrivo’ davveero in America (ma non fu il primo. I Romani? I Fenici? Probabile..). Ma perche’ simulare lo sbarco sulla Luna con effetti speciali? Perche’ questo era raga’ si fa il nome di Stanley Kubrik- regista di 2001 Odissea nella spazio…-. Il film “Capricorn One” racconta .di un finto sbarco su Marte”. E dice qualcuno che il film fu fatto per “inclucarci” che sulla Luna non ci siamo mai andati. Perche’ dicevo questa colossale messa in scena? Per battere i russi, uno dei motivi – non credo l’unico -.

    Kaysing nel libro presenta delle “prove” e dei quesiti che metterebbero in dubbio lo sbarco sulla.Luna. Cose tipo “perche’ non si vedono le stelle di notte? Sensa atmosfera, le stelle dovrebbero vedersi benissimo. E le ombre, che non tornano? Ombre doppie, troppo lunghe o troppo corte, l’orizzonte “troppo vicino”, e la foto della “Terra piena”-vista cioe’ dalla Luna- che ha come sfondo il buio pesto senza stelle? E la bandira, perche’ si muove se lassu’ non c’e vento ne’ aria? Obiezioni della Nasa: “esposixione troppo breve nelle fotografia”, “strumenti di allora poco sensibil”i, “la superficie della luna “acceante” anche per la fotocamera”, “l’atmosfera terrestre che fa da “lente di ingrandimento” e noi vediamo le stelle e sulla luna no”, eccetera. Ma poi, anche la grossa difficolta’ tecnica: “allora non si poteva fare una cosa simile”,con fallimenti e controfallimenti un incedente di percorso era praticamente sicuro (fra poco finisco 🙂 ). Ecco che,, per gloria e vanagloria, fu simulato lo sbarco sulla Luna.

    A Superquark di Piero Angela, fu fatto vedere come un raggio laser, sparato sulla Luna, tornava indietro dopo poco meno di tre secondi, il tempo che ci mette la luce ad andare e tornare. “Possiamo fare questo perche’ gli astronauti hanno lasciato li’ una piastra per rilettere la luce laser, cosi’…ecco…. Ma questo per me non prova nulla. La “piastra” potrebbe essere stata mandata con una sonda automatica. Anzi, una sonda automatica puo’ avere uno strumentino tipo piastra .per riflettere la luce laser.. o basta la luna stessa, ci sono rocce molto dure e riflettenti, che ne so.
    Che cosa ne penso io? Non e’ facile farsi un parere. Perche’ dobbiamo pensare che si sarebbero dovute falsificare non uno, ma sette allunaggi, le scene con i Rover, simulare la storia dell’Apollo 13-“sono momenti di angoscia, e di preghiera..”..eccetera. Certo, con regista e operatori “ben collaudati”.
    Io penso, fra sapere e non sapere, che lo sbarco magari c’e stato, ma ci hanno voluto forse nascondere qualcosa. Cosa ci sarebbe di meglio di un mix di immmagini false e di immagini vere? Ciao ciao 🙂

    Marghian

    Mi piace

    • Ah, una curiosita’. Ci sarebbero state delle intercettazioni fra Apollo e la base, tipo questa. “Houston, qui c’e’ qualcosa di grosso. Ragazzi, e’ enorme, e’…”–“Lo sappiamo Apollo, ma passaste a “bravo tango”, ripeto, “bravo tango..” – e cioe’ “passate ad altto, per piacere cambiate discorso…”///. Mmmhhh. Ciao Rosa 🙂

      Mi piace

Rispondi ✿

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...