Pascoli c’è o ci fa?


leggete attentamente:

 

C’era una volta un povero vecchio, che non ci vedeva più, non ci sentiva più e le ginocchia e le mani gli tremavano.
E quando era a tavola non poteva tener fermo il cucchiaio e faceva cadere la minestra sulla tovaglia e qualche volta gliene scappava anche dalla bocca.
La moglie di suo figlio se n’era ormai schifita e, purtroppo, anche suo figlio. E non lo vollero più a tavola con loro. Il povero vecchio doveva star seduto accanto al camino e mangiava un poco di zuppa in una scodella di terracotta.
Un giorno, siccome le sue mani tremavano, gli cadde la scodella per terra e si ruppe. La nuora gliene disse di tutti i colori e il povero vecchio non rispose nulla. Gli comprarono una scodella di legno e gli dissero: “Questa certo non la romperai!”. Una sera suo figlio e le nuora videro il loro bimbo, che raccattava i cocci della scodella di legno e cercava di unirli.
Il padre gli disse: “Che fai?”.
Rispose il bambino: “Riaggiusto la scodella di legno, per dar da mangiare a te e alla mamma, quando sarete vecchi!”.

Ora il nonno mangia ancora a tavola con gli altri, che lo trattano bene e gli vogliono bene.

(Giovanni Pascoli)

notate qualcosa di strano?

a me non è chiara una cosa ma x ora non vi dico…

vediamo se la notate voi…

ma l’ha scritta pascoli… sarò io a non capire … mah

Annunci

11 pensieri su “Pascoli c’è o ci fa?

  1. si ha rotto anche quella di Legno? comunque quello che conta che il nono non era escluso dal tavolo .. cosi lo dovrei essere… serena serata cara Rosa un abbraccio Pif ❤

    Mi piace

  2. Gli anziani vanno rispettati, finche’ il nonno guardava il bambino ed era utile in casa mangiava a tavola con tutti, ora che e’ ammalato e non riesce a mangiare perche’ gli tremano le mani l’hanno relegato in un angolo ma il bambino capisce e vuole molto bene a suo nonno allora costruisce una ciotola di legno ai suoi genitori per quando a loro volta saranno vecchi. Finalmente i genitori capiscono il messaggio del piccolo e fanno ritornare il nonno a mangiare a tavola con loro! E’ una storia bellissima, adatta ai giorni nostri, a casa nostra Rosa mio papa’ e’ un principe, e’ trattato con il dovuto rispetto, ha lavorato una vita intera per noi figli, baci cara, buona serata, ❤

    Mi piace

Rispondi ✿

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.