Vieni e seguimi


Iniziata la nuova avventura:
un altro anno di catechismo ieri ha ripreso, in queste settimane, onestamente, ero un po’ demotivata poiché mi sono ritrovata con molti meno bambini (e qui come sempre mi pongo mille domande: dove abbiamo fallito noi catechiste? Quali errori abbiamo fatto a cui oggi possiamo porre rimedio?)
E’ fisiologico, ormai da tanti anni lo so- dovrei essere abituata al pensiero comune che la Comunione si fa perché “si deve fare” e il percorso per la Santa Cresima rimane questa incognita su cui decidere se investire il proprio preziosissimo tempo.
Il motivo preminente di molte famiglie è che il bimbo- “non si sente” di prendersi anche questo impegno – riuscire ad “incastrare” – l’ora di catechismo con tanti altri impegni che, dopo il lungo orario della scuola, occupa il tempo di bambini e di genitori durante l’arco della settimana: la danza, il calcio, la piscina diventa problematico (permettetemi ) spesso per gli adulti.
Non giudico i genitori che hanno avvallato la scelta di fermarsi qui, ma sinceramente mi rammarico per i loro figli considerato che  si perdono un momento di crescita e condivisione non solo spirituale ma- reale- con i loro coetanei rimettendo cosi la possibilità di instaurare un legame più vero e  profondo.
Chi ha scelto di continuare ha il vero piacere di farlo, ha il sorriso sulle labbra e la luce negli occhi di voler sapere ed ascoltare, e per questo mi regalano un sacco di emozioni:
ieri ad esempio è stato entusiasmante ritrovarsi ed avere il piacere di parlarsi dopo la lunga pausa estiva. I primi anni di catechismo per la Santa Comunione sono belli perché i bimbi sono piccoli e sono spugne che assorbono ogni sfumatura del tempo che passiamo assieme, ma lasciatemi dire che gli anni seguenti per la Santa Cresima sono ancora più ricchi e preziosi poiché si è creato quel sentimento di affetto, di confidenza e di conoscenza reciproca che ci fa sentire più vicini, e naturalmente cosi riusciamo ad essere più vicino a Dio.
Ieri un bambino molto seriamente e anche un poco titubante mi ha detto (come se si sentisse in difetto alla preparazione fatta) che non ha ancora compreso quale sia il senso della sua vita oggi. Un bambino di quinta elementare !!!

Wow!

Se siamo riusciti a sensibilizzarli con l’aiuto dello Spirito Santo ad interrogarsi sul senso della propria esistenza, a mio avviso è semplicemente stra or di na rio.
Queste sono le emozioni che regala l’ora del catechismo: confrontarci, sostenerci e crescere assieme.
La mia speranza è che viviamo questo impegno come un cammino da fare insieme, come un’occasione per respirare “aria pulita”, in mezzo a tanta confusione nel mondo. Ed il mio desiderio è che loro possano veramente, con il nostro aiuto incontrare Dio non solo con le parole ma con la nostra testimonianza quotidiana di vita.

Annunci

8 pensieri su “Vieni e seguimi

  1. Buon apostolato Rosa. Il compito del catechista non è facile, ma ti sostenga l’aiuto di Dio. Tu semini con la parola e con l’esempio soprattutto, al resto penserà LUI. Auguri di bene.

    Mi piace

  2. Ah, Gen Rosso, li conosco. La prima (primissima, anche prima di Battisti 🙂 ) canzone che ho imparato a suonare con al chitarra era proprio una canzone dei Gen Rosso, “l’Amico Gen”. Poi imparai “Dio e’ amore”, sempre dei gen Rosso.. Poi lucio Battisti, dopo Gen Rosso 🙂
    Auguri Rosa per questa tua attività di catechismo. Un bel servizio. Io non sono praticante, ma ne comprendo l’importanza. Ciao, sereno weekend 🙂

    Marghian

    Mi piace

  3. Un catechista, come ogni altra persona del resto, deve essere un esempio di ciò che insegna, altrimenti le parole non servono a niente… sopratutto i giovanissimi non si lasciano incantare.
    Una catechista che conosco aveva nel suo gruppo diversi ragazzi “problematici” e le fu chiesto di fare catechismo anche ad un bambino disabile. Lei chiese ai suoi alunni cosa avrebbe dovuto fare, perché le lezioni sarebbero diventate inevitabilmente più difficili, da fare e da seguire. Tutti le risposero che se Dio aveva fatto in modo che questo bambino bussasse alla sua porta voleva dire che aveva bisogno di lei, di loro… e che non accoglierlo, anche se questo avrebbe comportato dei sacrifici da parte di tutti, non sarebbe stato da buoni cristiani… spesso sono i bambini che insegnano catechismo agli adulti!!

    Mi rammarico del fatto che sempre più genitori non ritengano il bene spirituale dei loro figli un bene primario. È molto triste e genera futuri adulti incapaci di vivere.

    Un caro saluto.

    Mi piace

    • grazie mister, per il tuo contributo. condivido in pieno il tuo rammarico: apparire, possedere e non essere … è il pensiero di molti adulti che riversano sui loro figli. Ps: – domanda indiscreta, forse: il tuo nome? e perchè la scelta proprio su Loto? …spero di non essere invadente, ma giusto per avere un’idea con chi ci si confronta 🙂 . buona serata, mister

      Mi piace

      • Il mio nome vero non è molto importante, è un nome come tanti, ho scelto “Loto” semplicemente perché il fior di loto mi piace e ha una simbologia spirituale interessante.
        Buon fine settimana.

        Piace a 1 persona

  4. Anche io considero che il mio nome “ufficiale” non abbia in web molta importanza. Io mi chiamo qui “marghian”, da Marghe (rita), per una ragzza che ci lascio’ anzi, no; mi è rimasta nel cuore sta ragazza, e sono fiero di usare questo nome. Come sono fiero del mio avatar, che non è una maschera, mi faccio vedere e come (video con la chitarra, ho perso il conto 🙂 ). Poi, se mi si chiede come mi chiamo “ufficialmente”, non ho problemi: Livio Vargiu, tipico cognome…piemontese 🙂 Ciao.

    Mi piace

Rispondi ✿

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.