x non dimenticare


4 novembre 2011 Genova  (quartieri di Quezzi, Foce, Molassana, San Fruttuoso, Marassi, Brignole, Quarto e Nervi) e Provincia (Recco, Camogli, Sori, Bogliasco)  Esondazione/piena dei fiumi Bisagno, Fereggiano, Sturla e Scrivia a causa delle intense precipitazioni. : 365 mm in 12 ore 

25 ottobre 2011 Val di Vara, Cinque Terre, Lunigiana Provincia della Spezia, Provincia di Massa e Carrara  Esondazione/piena dei fiumi Vara, Magra, Taro e altri corsi d’acqua minori, a causa delle intense precipitazioni. rate: 520 mm in meno di 6 ore

4 ottobre 2010 Alluvione a Genova, Varazze, Cogoleto Liguria Provincia di Genova e Provincia di Savona  Piogge alluvionali e dissesto idrogeologico Straripa il torrente Chiaravagna a Genova Sestri Ponente e cadono circa 400 mm di pioggia caduti in poche ore ore sulle alture di Genova, 350 a Genova Pegli, 310 a Varazze, 300 a Genova Bolzaneto e Genova Pontedecimo, Genova e il suo hinterland sono stati colpiti da un evento alluvionale lampo eccezionale.

Liguria, 22 settembre 1992: un’ alluvione colpisce Savona, e il 27 settembre Genova. I morti cinque. I danni 710 miliardi di lire.

Liguria, 23 settembre 1993: un violento nubifragio si abbatte su Genova causando allagamenti e in città e nei Comuni limitrofi, alcuni dei quali sono completamente isolati. I morti 2. I danni oltre 1.000 miliardi di lire.

7-8 ottobre 1970 Alluvione a Genova Provincia di Genova 44 Cause naturali e dissesto del territorio  straripano e travolgono varie parti della città i torrenti Polcevera, Leira e Bisagno, che straripano in più punti. Piogge molto intense e localizzate che sono tipiche della costa ligure, accumularono circa 900 mm d’acqua in 24 ore. La più colpita fu Genova, ma gravissimi danni ebbero anche in altri 20 comuni delle province di Genova tra i quali il più colpito fu Masone. Le vittime furono 44, di cui 35 morti, 8 dispersi. Gli sfollati furono oltre 2000

 ……….le ricordo tutte 😦 purtroppo…

Annunci

un pò di numeri


Un po’ di storia sulle alluvioni in Liguria:
a cura dell’istituto di ricerca e protezione idrogeologica del consiglio nazionale delle ricerche (cnr-irpi) sugli eventi calamitosi (alluvioni-frane) occorsi in liguria negli ultimi cinquant’anni.

Nel periodo tra 1960 e il 2010 sono stati 27 gli anni in cui si è registrato almeno un evento di frana o di inondazione in Liguria che ha causato vittime (m…orti, feriti, dispersi). In alcuni casi, si sono verificati più eventi a distanza di pochi mesi. Nello stesso periodo, ci sono stati almeno 65 eventi che hanno causato sfollati e/o senzatetto.
I comuni interessati da eventi di frana e/o inondazione con danni alla popolazione sono 39 (pari al 6% dei comuni liguri), alcuni dei quali colpiti più di una volta. La maggior parte degli eventi ha coinvolto comuni classificati dall’Istat come ‘Comuni di montagna e di collina litoranea’.
Il comune di Genova è quello che storicamente ha subito il maggior numero di eventi (5 eventi di frane e 6 inondazioni) e di vittime (78, di cui 31 causate da movimenti franosi e 47 da eventi di inondazione).
Fra il 2000 e il 2010, la Liguria è stata interessata da almeno sette eventi di frana o di inondazione gravi, che si sono verificati nel 2000, 2002, 2008, 2009 e 2010. L’evento del 2000 è stato forse il più grave, causando sia numerosi movimenti franosi sia inondazioni nelle province di Imperia e Savona e provocando in totale 7 vittime.
L’evento dell’ottobre 1970. Nei giorni 7-8 ottobre si registrarono piogge localizzate ma molto intense, con più di 900 mm di pioggia in 24 ore, pari al 90% della media annua, che causarono inondazioni e numerose frane. Genova fu sconvolta dall’esondazione di più corsi d’acqua e i torrenti Polcevera, Lerio e Bisagno superarono gli argini in vari punti. La città registrò i danni maggiori, ma furono colpiti altri 20 comuni nelle province di Genova e Alessandria. Complessivamente, l’evento provocò 44 vittime e almeno 2000 sfollati/evacuati.
La Tabella elenca il numero di eventi e il numero di vittime nel catalogo storico in ciascuna delle quattro province della Liguria, nel periodo di 51 anni fra il 1960 e il 2010.
da mentelocale.it