ti voglio


Sulla spiaggia di questo mare ti ho desiderato, 

 una vita è trascorsa da quando i miei occhi si perdevano nei tuoi,

 da quanto le tue mani sfioravano il mio corpo,  

da quando il desiderio e i nostri brividi si fondevano in un respiro,

 ma il tuo carisma è rimasto tale nella mia memoria  e una carezza oggi sfiora le mie labbra… .…è il ricordo del tuo profumo.

Annunci

chissà


Tu come vivi,
 come ti trovi chi viene a prenderti chi ti apre lo sportello
chi segue ogni tuo passo chi ti telefona e ti domanda adesso..
Tu come stai? Tu come stai? Tu come stai? Tu come stai?
Tu cosa pensi come cammini chi ti ha portato via
 chi scopre le tue spalle chi si stende al tuo fianco chi grida il nome tuo chi ti accarezza stanco...
 Tu come stai? Tu come stai? Tu come stai? Tu come stai?
 Non è cambiato niente no il vento non è mai passato tra di noi, tu come stai?
 Non è accaduto niente no, il tempo non ci ha mai perduto come stai? Tu come stai?.... [claudio baglioni]

Scusa ma ti chiamo amore


Ieri  io e Simona siamo andate al cinema a vedere ” Scusa se ti chiamo amore”, incuriosite dal boom di incassi che la stampa gli attribuisce.  Io ero particolarmente interessata a vedere l’interpretazione di  Raoul Bova che secondo me è l’attore italiano piu’ bello in assoluto e uno dei piu’ bravi.
Pensavo che dato l’argomento trattato e l’età dei protagonisti la storia coinvolgesse sia Simona che me.
Ma non è stato affatto così
Personalmente ho trovato la storia banale e scontata, mi dispiace per il mio attore del cuore che è stato tirato dentro questo film…ma mi sono pentita di aver buttato via 15 €.
Il regista ha fatto una descrizione degli adolescenti di oggi…forse come realmente sono- non so – ma veramente sciappi ( come dice simo)…io ho 39 anni e mi ricordo benissimo com’eravamo a 17 anni…un altro mondo da quello di oggi (che non mi piace) e che quasi fa  passare la voglia di fare figli..
Il fatto è che il film non ha fatto nemmeno presa su una ragazzina di 14 anni…quindi mi chiedo…
che tipo di adolescenti ci sono in giro?
La storia è tanto semplice quanto banale: lui investe una ragazzina che moolto sfacciatamente gli sale in macchina mettendo i piedi sul cruscotto  e pretendeno di farsi accompagnare a scuola xkè in ritardo. Da qui inizia la storia che lei lo convince a fargli da taxista per essere portata di qua’ e di là. Il massimo è quando si fa accomapagnare ad una importantissima gara di surf a cui a quanto pare partecipa solo lei!! E qui lo bacia…mah..Poi segue una scena che sono a letto (abbastanza tranquilla) ma che non ho capito bene se era un sogno o un incubo.
La recitazione della ragazza e’ infelice almeno tanto quanto la sua vocina..(perchè non l’hanno doppiata???) quanto mi dava sui nervi!!!!!!!ah…dimenticavo che c’è l’amico idiota di Raoul (Alex nel film) che si fa tutte le donne che gli capitano sotto tiro comprese le mogli dei piu’ cari amici., c’è anche l’amico d’ufficio  cardiopatico .che aiuta il nostro Alex grazie ad una email a liberarsi definitivamente della fidanzata traditrice doppio giochista e super bugiarda.
Aggiungo solo : un film per adolescenti” mocciosi”…-mi raccomando Raoul non scendere mai piu’ cosi’ in basso