Cristo nell’urina la chiamano arte


vi invito  caldamente a firmare questa petizione

http://www.citizengo.org/it/sc/30928-cristo-nellurina-e-arte-partocinata-da-ministero?m=5&tcid=17460020

All’attenzione del Ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Dario Franceschini.

Gentile ministro,

ho appreso con preoccupazione del patrocinio, da parte del suo Ministero, della mostra Photolux Festival di Lucca, dove è in programma l’esposizione di fotografe altamente lesive del sentimento religioso dei cristiani….

continua qui

Annunci

si chiama arte ???


…ma va a gusti…

vi faccio vedere le foto che ho fatto a reggio calabria… nella via marina, al bordomare, al km piu’ bello d’italia definito cosi mi pare da d’annunzio  per via del miraggio della fata morgana, spettacolare fenomeno ottico visibile solo dalla costa calabra, da cui ha origine il mito per effetto del quale è possibile vedere le immagini ravvicinate della siciliariflesse e dal mare…. a me si piace ma sicuramente piu’ alla sera quando cala la brezza ed è piacevole passeggiare, mi piacciono i lampioni stile liberty, mi piace vedere l’etna ad un passo dalla punta del naso e sembrar di poterlo toccare con le mani….  comunque, torniamo all’arte:

Ecco le tre statue dell’artista Rabarama acquistate dal Comune di Reggio
Calabria per la modica cifra di 660mila euro ed esposte sul Lungomare Falcomatà.
Tre statue: Trans-lettera (bronzo dipinto bianco/nero, 2000), Labirintite
(bronzo dipinto bianco/verde, 2000) e Co-stell-azione (alluminio dipinto
bianco/bordeaux, 2002) sono collocate presso il Lungomare Falcomatà di Reggio

da dove veniamo? chi siamo? dove andiamo?


 

ieri finalmente ho potuto visitare la mostra di gaugin e van gogh a palazzo ducale…

Questo slideshow richiede JavaScript.

se volete farvi un giro virtuale vi consiglio questa  pagina..
http://www.lineadombra.it/van-gogh-e-il-viaggio-di-gauguin/virtual-tour

buona visione…

arte senza rispetto


“Sul concetto di volto nel figlio di Dio” è uno degli spettacoli più discussi di Romeo Castellucci, star del teatro italiano e internazionale. A Parigi, lo scorso ottobre, il teatro in cui è stato ospitato è stato preso d’assalto da un gruppo d’integralisti cattolici che ha cercato di interromperne la messa in scena. Questi eventi hanno scatenato in Francia un intenso dibattito e una strenua difesa di Castellucci da parte delle istituzioni culturali. La stessa situazione si sta verificando a Milano in questi giorni pre debutto al Teatro Franco Parenti. La direttrice del teatro, attaccata da integralisti cattolici locali, ha lanciato un appello alle istituzioni religiose e civili che sembra rimangano silenti. E’ in atto un acceso dibattito che vede coinvolto il regista, il mondo della cultura e quello religioso.
Il problema veramente grave è che questo Volto diventa oggetto di orribili esecrazioni, quando l’anziano incontinente versa in faccia a Cristo il liquame delle sue dissenterie. Quel Volto sarà anche preso a sassate
Come cattolici chiediamo rispetto. Castellucci non può insultare pubblicamente il Sacro Volto di Cristo,
si tratta di buon senso e, anche, di rispetto per le persone credenti in Gesù Cristo.

http://www3.lastampa.it/cultura/sezioni/articolo/lstp/439061/