Mi pare di spalare la neve prima che abbia finito di nevicare


Domanda alla casalinga: “Cosa le viene in mente alla parola ‘Torta di mele’?” – La casalinga: “Briciole sul pavimento”.

Ecco, io … è continuo e continuo fare e rifare le stesse cose……
non mi sento una casalinga, mamma, moglie e figlia
ma un ingegnere domestico 🙂

mi sento un jolly


Casalinga2considerazioni notturne sul mio ruolo nella società e nella famiglia.

se prima non riuscivo a dormire, non vi dico poi…

quel poco che ho dormito ho avuto pure degli incubi…

come sapete non ho fatto sempre la casalinga, ho lavorato per 15 anni, poi ho dovuto scegliere se continuare con mille e mille sacrifici o curarmi della famiglia.

non vedevo via d’uscita … e cosi optai per l’amore della famiglia.

lo rifarei ancora… altre 1000 volte

… solo che 10 anni fa a differenza di oggi con un solo stipendio si poteva vivere dignitosamente 

oggi non si riesce a sbarcare il lunario.

se fosse questo solo il problema… potrei cercarmi un lavoretto qualsiasi…

ma come faccio a dare la disponibilità del mio tempo se in realtà io sono il  ri- solve situations di ogni giorno? 

dite che ho manie di grandezza? … emh… si in effetti sn un pò in sovrappeso 😛 ma niente di piu’.

come? dite che potrei delegare a qualcuno?

emh……. no, sn sola e non pago certo qualcuno per fare le cose al posto mio mentre vado a lavorare.

in certi giorni mi sento utile ed importante per il ruolo che svolgo con tutta la famiglia

per l’aiuto che posso offrire a tutti, in altri giuro mi manca in modo piu’ <sentito> uno stipendio… dipende forse dalle uscite affrontate.

ieri e’ stata una giornata con tantissimissime uscite: assicurazioni auto, 4 abbonamenti treni-bus per una sola persona- e le varie utenze…

ieri…:-( . poi non vi dico il mese…

sarà per questo che non dormo bene? e poi dicono che i soldi non aiutano a stare sereni… tutte @@… un aiutino lo danno!!! abbiamo il coraggio di essere realistici!…

ci vorrebbe una soluzione… si sa che la donna che cresce i figli, che segue gli anziani è una ricchezza inestimabile per la società… allora

ci vorrebbe piu’ equità negli stipendi dei mariti… ci vorrebbe un riconoscimento per le casalinghe che hanno un ruolo fondamentale nella famiglia.

non certo per le casalinghe che a casa hanno il tempo di annoiarsi… giuro che se oggi mi capita davanti una che si lamenta le spezzo le ginocchia!!! a loro nemmeno un cent.. ci sarà un sistema socio-economico che possa verificare il peso che e affrontiamo quotidianamente,no ?

ahhh…già dimenticavo un piccolo particolare, l’italia è un paese morto, senza soldi e senza futuro, con un passato di miseria e che non ha certo a cuore il benessere dei suoi

abitanti…

oggi non abbiamo nemmeno piu’ terre da bonificare come fece fare mussolini dopo la grande guerra, oggi forse abbiamo meno di allora… sicuramente meno speranze e meno sorrisi

ora scappo perchè il mio tempo a disposizione è finito… e devo iniziare a correre… ma che avete capito ???? non sono un’aspirante runner… 

è mia vita, come quella di molte mamme, mogli, e figlie…

buona giornata a tutti… di vero cuore

sos governante e molto altro


tra un attimo di lucidità e un pò  meno mal  di testa in questi giorni che sono a letto sto arrivando alla conclusione che ora sono parecchi anni che faccio solo la casalinga. Quando lavoravo avevo piu’ aiuto.. normale si certo nei giorni di normale amministrazione, ma quando si è ko l’aiuto deve nascere spontaneo pronto ed essere efficace, secondo il mio modo di vedere da gendarme come dice il mio dolce maritino non ci dovrebbe essere nemmeno la necessità di chiedere, di dire, di suggerire… anche perchè ogni suggerimento o richiesta viene intesa come una rottura di palle… (eh si .. da quando faccio solo e ripeto solo la casalinga si sono un pò rinco tutti– si sono adagiati nei loro ruoli.) Quando si parla non si viene ascoltati, ti guardano sbuffando e poi sbagliano a fare  cosa era stato richiesto loro… ma cazzarola… già mi costa fatica parlare ed organizzare in più manco fai come ti dico..e cactus…se ti dico che c’è un sistema x fare le cose è evidente che un pò di esperienza piu’ di te ce l’ho, quindi perchè non eseguire passo passo come ti viene detto? ahh- senso innato e insensato di contraddizione !!!  come se non mi bastasse già star poco poco bene, ci mancano pure queste argomentazioni inutili stupide ed evitabili. E’ tutta colpa mia si, colpa mia che ho sempre fatto tutto e piu’ nei modi migliori senza lasciar loro un peso che non era diverso dai loro pensieri: il lavoro x il marito e lo studio per la figlia. questo è voler male … voler male a mia figlia – ho sempre pensato di crescerla in modo spartano e senza troppe balle e vizii, ma evidentemente qualcosa mi deve essere sfuggito… io alla sua età ero piu’ portata x la casa, non aspettavo mia madre che mi dicesse cosa fare, sapevo che i lavori si dovevano fare e li facevo impegnandomi, per ottenere il miglior risultato.  a me piacciono le ragazze cosi… quindi dovrò impegnarmi ad ottenere risultati migliori in questo campo, bè riconosciamole alcuni meriti x carità…si fa il letto prima di uscire, lava i piatti quando mangia sola o con le amiche, ma possiamo migliorare, anzi dobbiamo perchè se no posso dire di aver fallito la mia missione. e se servirà essere oltre che gendarme anche capitano e maresciallo lo sarò!

 tutto questo non per rimpicca ma per l’equilibrio di una famiglia in cui  la donna deve essere speciale….ma non è certo la  cenerentola di turno, un domani ci sarà lei al mio posto, e pretenderà  anzi si auspicherà in un aiuto spontaneo veloce ed efficace, senza richieste.images