La gioia


Il mondo offre dei piaceri passeggeri, quelli che ci vengono da una bella passeggiata, da un pranzo luculliano, da una serata in discoteca, da una vacanza su una bella isola, 

alcuni di questi piaceri sono leciti e buoni: infatti ci lasciano con l’impressione di avere goduto di cose buone e ci danno una sensazione di rilassatezza e benessere.

Invece, altri piaceri sono assai discutibili e oltre lasciare l’amaro in bocca, ci fanno correre dei rischi o portano conseguenze nefaste.

ma c’è qualcosa di piu’ del piacere: la gioia perfetta e duratura.

Il piacere dipende dalle circostanze, ma la gioia, che è interiore, non è turbata da ciò che ci circonda.

Il piacere cambia costantemente, ma la gioia rimane.

Più si ricerca la soddisfazione personale, più ci si sente vuoti. 

La gioia, invece, è una sensazione diversa ed unica…

vi auguro di trovarla nel vostro cuore

affinchè la vostra esistenza abbia un  appagamento duraturo e completo.

forse, vorreste dei suggerimenti x come trovarla…

che vi posso dire? … provate a fermarvi, a riflettere a meditare e datevi delle risposte…

120913014119247862

 

🌸 buona giornata 🌸

Annunci

Discernimento nella gioia


(Benedetto XVI, Il Dio di Gesù Cristo)
Una delle regole fondamentali per il discernimento degli spiriti potrebbe essere dunque la seguente: dove manca la gioia, dove l’umorismo muore, qui non c’è nemmeno lo Spirito Santo, lo Spirito di Gesù Cristo.
E viceversa: la gioia è un segno della grazia. Chi è profondamente sereno, chi ha sofferto senza per questo perdere la gioia, costui non è lontano dal Dio del vangelo, dallo Spirito di Dio, che è lo Spirito della gioia eterna.

barre-coeur 143