7 dicembre


  dal web   il 07 dicembre 1941
Il Giappone attacca la base di Pearl Harbor: L’aria di festa di una tranquilla domenica mattina nella base aeronavale americana di Pearl Harbor, nelle isole Hawaii, viene bruscamente interrotta dal rombo di oltre 300 caccia giapponesi. Lancette sulle 7.40, è l’inizio di un attacco a sorpresa tra i più drammatici della storia mondiale, non preceduto da alcuna dichiarazione di guerra.
Il raid di fuoco, concepito dall’ammiraglio Isoroku Yamamoto, va avanti per due ore e alle 9,45 lo scenario della baia consegna solo morte e distruzione: 2.400 vittime (in maggioranza militari) e circa 1.700 feriti.
Annunci

ricordiamo 08 maggio 1945


1945: Con la resa incondizionata del Terzo Reich, finisce formalmente la guerra in Europa. Il Giappone si ritira ovunque ma non si arrende. Con la fine della guerra termina l’incubo dello sterminio per il popolo ebraico e non solovittime del genocidio

Nazione Popolazione Ebraica nel 1939 Vittime del genocidio % popolazione Ebraica
Paesi Baltici 244.000 244.000 100%
Grecia 74.000 73.000 99%
Polonia 3.500.0000 3.300.0000 94%
Austria 60.000 53.000 88%
Germania 240.000 207.000 86%
Cecoslovacchia 315.000 271.000 86%
Yugoslavia 75.0000 63.000 84%
Olanda 140.000 104.000 74%
Belgio 90.000 50.000 56%
Norvegia 2.000 1.000 50%
Ungheria 400.000 200.000 50%
Romania 800.000 370.000 46%
Italia 50.000 17.000 34%
Francia 270.000 70.000 26%
Danimarca 6.500 1.000 15%
Russia 3.000.000 420.000 14%
Bulgaria 50.000 3.000 6%

Circa 5.000.000 furono le vittime dei campi di concentramento internati per cause diverse dall’essere ebreo:

oppositori politici: socialisti, comunisti, anarchici, e democratici antifascisti di tutta Europa, italiani, tedeschi, francesi ma soprattutto polacchi e cecoslovacchi, prigionieri di guerra catturati dalla Wermacht, l’esercito tedesco, prigionieri di guerra ‘speciali’, omosessuali maschi, emigranti apolidi (in realtà chi aveva chiesto asilo alla Germania, ma non era gradito al regime nazista), i Testimoni di Geova, gli “antisocoali”, vagabondi, mendicanti, venditori ambulanti, prostitute e lesbiche, malati di mente e disabili, Zingari.

dal web

♣ 8 maggio


info dal web

Pemberton brevetta la Coca-Cola 

pcoca_colaemberton brevetta la Coca-Cola : Un ingrediente aggiunto per sbaglio trasformò un rimedio per il mal di testa in una bevanda dal sapore inconfondibile, che in meno di dieci anni conquistò tutta l’America.

nel 1931, nacque il personaggio di Santa Claus, disegnato dall’illustratoreHaddon Sundblom, per l’agenzia D’Arcy. Un binomio che durerà per sempre e che contribuirà alla popolarità della Coca-Cola. Sempre negli anni Trenta aprirono i primi stabilimenti in Italia, nello specifico a Milano, Genova e Roma.

vi rimando ad un precedente post:

https://calogerobonura.wordpress.com/2011/03/11/tu-che-ci-fai-con-la-coca-cola/
…………………

1828: Jean Henri Dunant, fonderà la Croce Rossa e sarà l’ideatore della Convenzione di Ginevra 

Nasce nel 1898 il Campionato italiano di calcio, che viene vinto dalla squadra del Genoa.”

Carl von Linde realizza nel 1875 il primo frigorifero,

1945:

Con la resa incondizionata del Terzo Reich, finisce formalmente la guerra in Europa.

da notare il giorno 8 maggio giorno dedicato al santo Rosario e  che a Fatima la Madonna nel 1917 aveva raccomandato  di recitare il rosario tutti i giorni, per ottenere la pace nel mondo e la fine della guerra, la Signora cominciò ad elevarsi e sparì nel cielo.