“Il re dell’isola”.


il cortometraggio di animazione ambientato a Genova, Il Re dell’Isola”, il corto di animazione ambientato a Genova

http://www.genovatoday.it/eventi/cultura/video-re-isola.html

Annunci

L’isola ecologica che non funziona


E’ il colmo!
le isole ecologiche dovrebbero SEMPRE garantire ai cittadini la possibilità di smaltire rifiuti ingrombanti.
A Genova no.
Io per prima sono una cittadina che impreca quando vicino ai cassonetti della spazzatura vede buttati elettrodomestici, poltrone ed ogni rifiuto ingombrante che qualche povero cristo ha “depositato” dove non dovrebbe.

D’ora in avanti non lo farò piu’, giuro.
Per un semplice motivo:
la settimana scorsa mi sono recata all’isola ecologica piu’ vicina, e non ho potuto scaricare il mio “rifiuto” perchè i loro spazi erano pieni…. il camion della spazzatura che doveva svuotare il cassonetto dell’isola ecologica era latitante da giorni.
<a casa non me lo riporto, cosa mi consiglia> ho chiesto all’addetto-
<ah… guardi non saprei… io la capisco benissimo e se fossi al suo posto
lo butteri vicino nel primo cassonetto che vedo.>

Certo, non fa una piega questo ragionamento-

la tentazione c’era, ma ho voluto vedere con i miei occhi la situazione di un’altra isola ecologica, che non era messa meglio
ed anche se con un pò di storie però almeno mi hanno fatto scaricare.

La gente è  maleducata e irrispettosa si-
ma è anche vero che niente funziona come dovrebbe

….sulla costiera di un isola:———->ma solo x un momento


stamattina al risveglio ho avuto un attimo di smarrimento… pensavo di essere di vacanza su una località marinara…
ma ahimè…quando ho aperto gli occhi mi sono ritrovata nel mio letto…
cosa mi aveva svegliato? …il garrito dei gabbiani…
eppur il mare dista piu’ di 20 Km…e nn sn vicina nemmeno alla discarica di scarpino…
ormai questi uccelli che migratori non sono hanno deciso di cambiare la loro alimentazione:
nn piu’ buoni pesciolini ricchi di Ω tre…ma scarti e immondizia dei rifiuti urbani…
c’è da preoccuparsi ..non è un buon segno…e ci fa capire che tragicamente il mondo
sta cambiando..certo loro hanno deciso di stabilirsi in pianta stabile con le loro nidiate
nei centri urbani e nn essendo uccelli migratori…chi li  smuove piu?
forse la LIPU potrebbe trovare un modo gentile x inviatarli a trasferirsi su un bel isolotto balcanico..
sempre nn faccia troppo freddo li…perchè qui in città tra loro e i piccioni…ci ritroviamo
i ns bei monumenti ricoperti da una coltre di guano…e la cosa nn è gradita..
mi viene in mente il cartoon  <la gabbianella e il gatto>….tenerissimo certo…ma stridente con il mio reale
risveglio…ma i gabbiani mangiano i piccioni..mi pare di si..ma c’è nè sempre troppi
anche di quelli…A bocca aperta