Nomen nescio …(figlio di n.n)


in italia non sapevo che esistesse  una legge assurda che impedisce ai figli abbandonati di cercare i propri genitori naturali. nel nostro  paese  ci sono circa tre milioni di persone che sono figli di n.n, sono stati bambini dati in adozione senza essere stati riconosciuti dalla madre. a queste persone la legge italiana consente di conoscere l’identità dei genitori biologici solo 100 anni dopo la loro nascita. diversamente invece, chi è stato riconosciuto dalla madre e poi dato in adozione in un secondo tempo deve aspettare solo 25 anni. enorme differenza tra le due situazioni e divieto assurdo quando tanto si fa di  parlare di prevenzione di malattie, ma se queste persone non hanno alcuna informazione biologica sul loro passato come possono tutelarsi in ambito sanitario?  sono cosi beffati e discriminati ancora una volta.capisco il bisogno di tutelare la privacy della madre ma a mio avviso è sempre meglio la verità, anche xkè spesso sn state scelte dolorose e oserei dire di amore, quando ad esempio  far nascere un figlio fuori dal matrimonio era assai sconveniente.
fortunamente le direttive europee in francia inghilterra svizzera e germania sono diverse – lì si permette ai figli non riconosciuti di accedere alle informazioni sulla propria madre a 18 anni.
l’italia quanto cammino deve fare per definirsi davvero un paese civile ?

Annunci