Il marito geloso


Il marito telefona a casa dall’ufficio.
Risponde una bambina.
“Ciao cara, sono papà, è lì la mamma?”
“No, è di sopra in camera con lo zio Franco”
“Ah… ma tu non hai uno zio Franco…”
“Sì che ce l’ho, è di sopra in camera con la mamma”
“Ah, okay. Ascolta cosa devi fare: vai di sopra, fuori dalla porta della camera della mamma, e dì che hai visto la macchina del papà che è tornato prima dal lavoro”
“Va bene”
.(un paio di minuti dopo….)
“Ho fatto quello che mi hai detto, papà”
“E cosa è successo?”
“La mamma è saltata fuori dal letto nuda e correva in giro urlando. Poi è inciampata nel tappeto, è caduta dalle scale e credo che sia morta”
“Oddio! E dove è lo “zio Franco”?”
“Anche lui è saltato fuori dal letto nudo e urlando. Poi ha aperto la finestra sul giardino ed è saltato di sotto nella piscina, ma si è dimenticato che l’avevi fatta svuotare ed è morto anche lui”
“Piscina??? Oh cavolo ho sbagliato numero!
Annunci

Nella coppia le donne fanno la differenza!


E che differenza!!!

Si racconta che una volta il presidente degli Stati Uniti, Barak Obama, andò a cena fuori con la moglie Michelle e, volendo fare qualcosa di diverso e fuori dalla routine, decise di andare in un normale ristorante e non, come al solito, in uno di lusso.
Seduti al tavolo, il proprietario si avvicinò e chiese alle guardie del corpo di permettergli di andare a salutare la moglie del presidente. E così fece.
Una volta andato via il proprietario, Obama chiese a Michelle:
«Perché quell’uomo aveva tanto interesse a salutarti?»
La moglie rispose:
«In gioventù quest’uomo è stato per lungo tempo innamorato di me.»
Il presidente disse:
«Ah, questo significa che se lo avessi sposato, oggi saresti la proprietaria di questo ristorante!»
Michelle rispose:
«No, tesoro… Se avessi sposato quell’uomo, lui sarebbe l’attuale presidente degli Stati Uniti d’America!»

hilda-fleur-seulSonnetteCenterblog.gifbperfil_1

classifiche

 

Ridiamo un pò


La moglie scrive:

Caro marito, ti scrivo questa lettera per dirti che ti lascio per qualcosa di meglio. Sono stata una brava moglie per te per sette anni e non devo dimostrartelo. Queste due ultime settimane sono state un inferno. Il tuo capo mi ha chiamato per dirmi che oggi ti sei licenziato e questa e’ stata solo la tua ultima cavolata.
La settimana scorsa sei tornato a casa e non hai notato che ero stata a farmi i capelli e le unghie, che avevo cucinato il tuo piatto preferito ed indossavo una nuova marca di lingerie. Sei tornato a casa e hai mangiato in due minuti, e poi sei andato subito a dormire dopo aver guardato la partita. Non mi dici più che mi ami, non mi tocchi più. Che tu mi stia prendendo in giro o non mi ami più, qualsiasi cosa sia, io ti lascio.

Buona fortuna!

Firmato: la tua ex moglie

P.s.: se stai cercando di trovarmi, non farlo: tuo fratello e io stiamo andando a vivere a Rimini insieme

Il marito risponde:

download

Cara ex moglie, niente ha riempito la mia giornata come il ricevere la tua lettera. E’ vero che io e te siamo stati sposati per sette anni, sebbene l’ideale di brava moglie, a patto che esista, sia molto lontano da quello che tu sei stata. Guardo lo sport così, tanto per cercare di affogarci i tuoi continui rimproveri.
Va così male che non può funzionare.
Ho notato quando ti sei tagliata tutti i capelli la scorsa settimana, e la prima cosa che ho pensato e’ stata: “sembri un uomo!”. Mia madre mi ha insegnato a non dire nulla se non si può dire niente di carino. Hai cucinato il mio piatto preferito, ma forse ti sei confusa con mio fratello, perchè ho smesso di mangiare maiale sedici anni fa.
Sono andato a dormire quando tu indossavi quella nuova lingerie perché l’etichetta del prezzo era ancora attaccata: ho pregato fosse solo una coincidenza il fatto di aver prestato a mio fratello 50 euro l’altro giorno e che la tua lingerie costasse 49,99 euro.
Nonostante tutto questo, ti amavo ancora e sentivo che potevamo uscirne.
Così quando ho scoperto che avevo vinto alla lotteria 10 milioni di euro, mi sono licenziato e ho comprato due biglietti per la Giamaica. Ma quando sono tornato tu te ne eri andata.
Penso che ogni cosa succeda per una precisa ragione. Spero tu abbia la vita piena che hai sempre voluto.
Il mio avvocato ha detto, vista la lettera che hai scritto, che non avrai un centesimo da me.

Abbi cura di te!

Firmato: ricco come il demonio e libero

P.s.: non so se te l’ho mai detto ma mio fratello, prima di chiamarsi Carlo.. Si chiamava Carla: spero che questo non sia un problema.

 

le cose dipendono come vengono lette


prima di sposarsi:

lei: ciao marco

lui: finalmente, da quanto tempo aspettavo questo momento

lei: vuoi che vada via?

lui: No!! come ti viene in mente…solo al pensiero rabbrividisco

lei: mi ami?

lui: certo ogni ora del giorno e della notte

lei: mi hai mai tradito?

lui: no maii!! xkè me lo chiedi?

lei: vuoi baciarmi?

lui: si ogni volta che ne ho l’occasione

lei: saresti mai capace di picchiarmi?

lui: sei impazzita? lo sai come sn io!!

lei: posso fidarmi di te?

lui: si?

lei:  tesoro…

anni dopo

basta leggere il testo dal basso all’alto…

lettera


LA MOGLIE SCRIVE:

CARO MARITO, TI SCRIVO QUESTA LETTERA PER DIRTI CHE TI LASCIO PER QUALCOSA DI MEGLIO. SONO STATA UNA BRAVA MOGLIE PER TE PER SETTE ANNI E NON DEVO DIMOSTRARTELO. QUESTE DUE ULTIME SETTIMANE SONO STATE UN INFERNO. IL TUO CAPO MI HA CHIAMATO PER DIRMI CHE OGGI TI SEI LICENZIATO E QUESTA ESTATA SOLO LA TUA ULTIMA CAZZATA.LA SETTIMANA SCORSA SEI TORNATO A CASA E NON HAI NOTATO CHE ERO STATA A FARMI I CAPELLI E LE UNGHIE, CHE AVEVO CUCINATO IL TUO PIATTO PREFERITO ED INDOSSAVO UNA NUOVA MARCA DI LINGERIE. SEI TORNATO A CASA E HAI MANGIATO IN DUE MINUTI, E POI SEI ANDATO SUBITO A DORMIRE DOPO AVER GUARDATO LA PARTITA. NON MI DICI PIÙ CHE MI AMI, NON MI TOCCHI PIÙ. CHE TU MI STIA PRENDENDO IN GIRO O NON MI AMI PIÙ, QUALSIASI COSA SIA, IO TI LASCIO.

BUONA FORTUNA! FIRMATO: LA TUA EX MOGLIE

P.S.: S

E STAI CERCANDO DI TROVARMI, NON FARLO: TUO FRATELLO E IO STIAMO ANDANDO A VIVERE INSIEME

I

L MARITO RISPONDE:

CARA EX MOGLIE, NIENTE HA RIEMPITO LA MIA GIORNATA COME IL RICEVERE LA TUA LETTERA. E’ VERO CHE IO E TE SIAMO STATI SPOSATI PER SETTE ANNI, SEBBENE LIDEALE DI BRAVA MOGLIE, A PATTO CHE ESISTA, SIA MOLTO LONTANO DA QUELLO CHE TU SEI STATA. GUARDO LO SPORT COSÌ, TANTO PER CERCARE DI AFFOGARCI I TUOI CONTINUI RIMPROVERI. VA COSÌ MALE CHE NON PUÒ FUNZIONARE. HO NOTATO QUANDO TI SEI TAGLIATA TUTTI I CAPELLI LA SCORSA SETTIMANA, E LA PRIMA COSA CHE HO PENSATO ESTATA: “SEMBRI UN UOMO!”. MIA MADRE MI HA INSEGNATO A NON DIRE NULLA SE NON SI PUÒ DIRE NIENTE DI CARINO.HAI CUCINATO IL MIO PIATTO PREFERITO, MA FORSE TI SEI CONFUSA CON MIOFRATELLO, PERCHÈ HO SMESSO DI MANGIARE MAIALE SEDICI ANNI FA.SONO ANDATO A DORMIRE QUANDO TU INDOSSAVI QUELLA NUOVA LINGERIE PERCHÉ LETICHETTA DEL PREZZO ERA ANCORA ATTACCATA: HO PREGATO FOSSE SOLO UNA COINCIDENZA IL FATTO DI AVER PRESTATO A MIO FRATELLO 50 EURO LALTRO GIORNO E CHE LA TUA LINGERIE COSTASSE 49,99 EURO.NONOSTANTE TUTTO QUESTO, TI AMAVO ANCORA E SENTIVO CHE POTEVAMO USCIRNE.

COSÌ QUANDO HO SCOPERTO CHE AVEVO VINTO ALLA LOTTERIA 10 MILIONI DI EURO, MI SONO LICENZIATO E HO COMPRATO DUE BIGLIETTI PER LA GIAMAICA.MA QUANDO SONO TORNATO TU TE NE ERI ANDATA.PENSO CHE OGNI COSA SUCCEDA PER UNA PRECISA RAGIONE. SPERO TU ABBIA LA VITA PIENA CHE HAI SEMPRE VOLUTO. L MIO AVVOCATO HA DETTO, VISTA LA LETTERA CHE HAI SCRITTO, CHE NON AVRAI UN CENTESIMO DA ME. ABBI CURA DI TE!FIRMATO: RICCO COME IL DEMONIO E LIBERO

P.S.: NON SO SE TE LHO MAI DETTO MA MIO FRATELLO, PRIMA DI CHIAMARSI CARLO SI CHIAMAVA CARLA: SPERO CHE QUESTO NON SIA UN PROBLEMA.MASSIMA DELLA GIORNATA: CHI SEMINA RACCOGLIE, MA CHI RACCOGLIE SI CHINA E

A QUEL PUNTO È UN ATTIMO