esiste un luogo dove il tempo si è fermato


Il Mulino delle Pile, costruito nei primi anni del 1200 dai Monaci della vicina Abbazia di Serena, assicurava alla popolazione di Chiusdino, oltre alla molinatura del grano anche la “sodatura” dei panni per la vendita sui mercati non solo locali. Attività, questa, svolta fino al XV secolo ed oltre.Il Mulino prende il nome dai recipienti di pietra, denominati “Pile”, dove il meccanismo delle “gualchiere” azionato da una ruota idraulica, batteva sulle stoffe immerse in una soluzione apposita per infeltrirle.
Recentemente il mulino ha esteso la propria notorietà essendo stato, per un breve ma intenso periodo, il testimonial per la pubblicità dei prodotti “Mulino Bianco”.

Questo slideshow richiede JavaScript.