Tempo senza tempo


si è chiuso un anno
si  è chiuso il tempo passato sulle nostre vite
ci sono annate buone
ci sono annate da dimenticare
ci sono annate difficili.
anno pari/ anno dispari non credo proprio in credenze astrologiche
questo passato è stato un anno davvero difficile
come molti ultimi passati, del resto
il fatto è che non cambia mai un c…o—
le stesse cose dell’anno passato
daranno gli stessi dolori anche nel nuovo anno.
non dite se vuoi puoi…
non si può avere il controllo su tutto

nella nostra vita si può solo cercare di fare del proprio meglio per gestire
gli eventi…. si può cercarle di arginare il dolore con un
attegggiamento positivo, solare e positivo drizzando il tiro quando il morale cala.
chissà come sarebbe un anno senza mai un intoppo…
non chiamo intoppo la ruota bucata
o l’imprevisto della giornata
chiamo intoppo quel malessere che ti fa sentire il cuore piccino piccino
e quasi come se davvero potessi sentire li in quel muscolo idraulico un
dolore sordo e continuo
chissà come sarebbe...
non lamentiamoci direte voi… sarebbe potuto andare peggio.
eh si è vero...
ma quando un giorno si e l’altro pure si piangono lacrime asciutte
per situazioni immutevoli della propria vita
a volte ci si sente stanchi.
nasce cosi il bisogno di stare come sacchi a giacere
e nel frattempo sognare che un giorno cambierà.

Habemus Papam


“Preghiamo sempre per noi, l’uno per l’altro, preghiamo per tutto il mondo perché ci sia una grande fratellanza.” (Papa Francesco I)

Parrocchia "Nostra Signora della Neve" Bolzaneto ♦

È stato eletto il nuovo Papa. Con cinque votazioni i Cardinali riuniti nella Cappella Sistina hanno scelto il successore di Benedetto XVI, è Jorge Mario Bergoglio, argentino, 77 anni, il primo Papa gesuita e il primo a scegliere il nome Francesco.

nato da genitori italiani, è Cardinale dal 2001. Ha studiato da chimico prima di entrare nella compagnia di Gesù a 33 anni.
Nominato cardinale da Wojtyla, ha chiesto ai suoi compagni di non seguirlo a Roma, ma di dare i soldi ai poveri
–Oppositore del lusso e degli sprechi, è di origini piemontesi ed è considerato uno dei favoriti del cardinale Martini.
Vive da sempre in umiltà, infatti da quando è arcivescovo di Buenos Aires ha scelto un piccolo appartamento al posto di quello lussuoso adiacente alla cattedrale.
E’ diventato molto popolare quando c’è stata la crisi economica in Argentina: un punto di orientamento rispetto alla reputazione…

View original post 831 altre parole