Primavera


Conosco una città
dove la primavera
arriva e se ne va
senza trovare un albero
da rinverdire,
un ramo da far fiorire
di rosa o di lillà:
Per quelle strade murate
come prigioni
la poveretta s’aggira
con le migliori intenzioni:
appende un po’ di verde
ai fili dei tram,ai lampioni,
sparge dei fiori
davanti ai portoni
(e dopo un momentino

se li riprende il netturbuno).
Altro da fare
non le rimane,
per settimane e settimane,
che dirigere il traffico
delle rondini,in alto,
dove la gente
non le vede e non le sente.
Di verde in quella città
(e dirvi il suo nome non posso)
ci sono soltanto i semafori
quando non segnano rosso .

dal web

 

Image du Blog sonnette.centerblog.net

Annunci

la primula


Quel anno la Primavera sembrava non dover più arrivare;

gli animali del bosco la attendevano con impazienza;

l’Inverno era stato molto freddo e tutti, dalla lepre, allo scoiattolo,

agli uccelli non vedevano l’ora che se ne andasse, lasciando il posto

al primo tiepido sole che potesse scaldar loro le pellicce e le piume.

Ma l’Inverno, ormai vecchio e un po’ sordo, non voleva proprio levare il disturbo,

tanto che tutti gli animali iniziarono a dirgli: “Insomma, vuoi andartene si o no ?”

“Non è ora che lasci arrivare la Primavera?”.

Insomma, tanto fecero e tanto dissero che l’Inverno si arrabbiò davvero

e disse tra se e se : “Ah si eh ? volete mandarmi via… ma io ve la farò pagare”;

chiamò i suoi due fidi alleati, il gelo e la tempesta e disse loro :

“Nascondetevi dietro quel cespuglio e quando vedrete arrivare la Primavera

spingetela in quella grotta; io penserò al resto”.

Quando la Primavera, puntuale come ogni anno, fece capolino al limitare del bosco,

la tempesta saltò fuori dal cespuglio dietro il quale era nascosta e soffiando

un vento gelido la spinse fin verso la grotta dove il gelo costruì una barriera

di ghiaccio per non lasciarla uscire.

La lepre aveva assistito a tutta la scena e corse subito dagli altri animali

del bosco per chiedere che cosa fare;

ma nessuno sapeva come liberare la Primavera rinchiusa nella grotta.

“Andiamo a chiedere consiglio al Sole ” disse il pettirosso, che sapeva che il Sole

era amico della Primavera.

“E’ una brutta situazione ” – disse il Sole – “ma io so come aiutarvi”;

accompagnato da un corteo di candide

nuvolette si avvicinò ad un ruscello vicino alla grotta e, al suo passaggio spuntarono

dei piccoli fiori, le primule.

“Prendete una di queste primule” – disse il Sole – “e andate subito alla grotta;

sono fiori magici, ed il ghiaccio si scioglierà”.

La lepre, senza farselo dire due volte, strappò una primula con i suoi denti

aguzzi e corse alla grotta, dove i tre compari si erano addormentati dopo aver

festeggiato la cattura della Primavera, e, come aveva detto il Sole,
primule
il ghiaccio si sciolse, lasciandola finalmente uscire.

L’Inverno si svegliò al rumore della gran festa che stavano facendo gli animali

del bosco e, accompagnato dalle risate e dagli scherzi, dovette scappare

con il Gelo e la Tempesta, su al Polo Nord.

E da quel anno, il 21 di marzo, la comparsa della prima primula

apre la porta alla Primavera !

…primavera


Nefuturè sempre primavera
 Lnottscorsdicevtrme:lcoscienzfisicdunpiantnecuordell‘ invernnoè orientat
verslestattrascorsa
 mverslprimaverventura.
Lmemorifisicdunpiantnoè degiornchnosonpiù mdegiornchsaranno.
buona settimana

fareste una cosina per me?


sto partecipando ad un concorso fotografico

vi andrebbe di guardare i link che vi suggerisco e votarmi?

è solo un gioco…. e vi prende solo un minuto…

vi ringrazio anticipatamente…

buona serata ciao

http://concorso.giornatafai.it/votaFotografia.aspx?idfv=1796

http://concorso.giornatafai.it/votaFotografia.aspx?idfv=1797

 

http://concorso.giornatafai.it/votaFotografia.aspx?idfv=1800