La cappella dalle 5.000 reliquie


Reliquiosamente

St Anthony Chapel 2

Non si trova in Italia e neanche in Europa. La Saint Anthony’s Chapel si trova in Pennsylvania, a Pittburgh, e vanta di avere la più grande collezione di reliquie del mondo dopo il Vaticano: circa 5.000. Io aggiungerei anche dopo l’Escorial, Spagna. Il numero è sbalorditivo se pensiamo che si tratta di una sola cappella. Ma come sono arrivate tutte queste reliquie in America??

View original post 658 altre parole

le reliquie del ns caro papa giovanni paolo II


Meravigliosa occasione offre la nostra città ai fedeli che desiderano venerare le reliquie di Giovanni Paolo II,

La reliquia del Beato Giovanni Paolo II sarà  qui a Genova da lunedì 5 a domenica 11 dicembre, con orario continuato, per essere venerata nella chiesa di Santa Maria del Prato in Via Parini 2. Informazioni presso Madre Rosangela, tel. 010.3628850.

Venerdì 9 dicembre alle ore 21 si svolge una veglia di preghiera, con esposizione della reliquia, in San Lorenzo, alla presenza del Cardinale Angelo Bagnasco.

Questo slideshow richiede JavaScript.

,

inoltre nella chiesa di santa maria del prato si può ammirare una bella mostra sulla vita del santo don agostino roscelli e la sua tomba … tra un misto di moderno e ambienti antichi…

Sant’ Agostino Roscelli

7 maggio

Bargone di Casarza Ligure, 27 luglio 1818 – Genova, 7 maggio 1902

Di famiglia molto povera,Agostino Roscelli nasce a Casarza Ligure, nel Levante ligure, il 27 luglio 1818 e viene battezzato lo stesso giorno perché si teme per la sua vita. Dopo avere studiato col parroco nel 1835 si trasferisce a Genova per prepararsi al sacerdozio e viene ordinato prete il 19 settembre 1846. Diventa confessore in San Martino d’Albaro e poi inizia a dedicarsi ai carcerati, ai neonati e alle ragazze madri. L’impegno verso queste giovani gli fa venire l’idea di dar vita ad una congregazione dedicata a loro e, sostenuto da alcune donne penitenti che gli offrono collaborazione per aiutare le tante ragazze bisognose, dopo avere ottenuto il benestare di Pio IX, il 15 ottobre 1876, realizza il suo sogno creando la Congregazione delle Figlie dell’Immacolata. E il 22 ottobre consegna l’abito religioso alle prime Figlie. Muore a Genova il 7 maggio 1902.

beatificazione giovanni paolo II e divina misericordia


Giovanni Paolo II sarà proclamato beato il 1 maggio del 2011. L’annuncio è stato dato con la promulgazione del decreto che attribuisce un miracolo all’intercessione di Giovanni Paolo II, la guarigione della suora francese Marie Simon Pierre Normand, affetta dal morbo di Parkinson. Dopo la cerimonia del primo maggio la bara di Papa Wojtyla sarà traslata dalle Grotte Vaticane alla Basilica di San Pietro senza esumazione. “Il corpo – ha spiegato Padre Lombardi- non sarà esposto ma si troverà in un vano chiuso da una semplice lapide di marmo con la scritta: Beatus Ioannes Paulus II”. La cerimonia si terrà il 1 maggio 2011 a San Pietro e tutti possono partecipare. E’ l’evento più importante di quest’anno e consigliamo di prenotare l’albergo in anticipo per non perdere questa grande e unica occasione storica.

 http://www.karol-wojtyla.org/It/Giovanni%20Paolo%20II/Biografia.aspx

 Sangue estratto e conservato in questi anni al Bambin Gesù dalle suore dell’ ospedale. Un anticoagulante presente nella provetta lo ha mantenuto liquido.  
Roma – La reliquia che verrà esposta alla venerazione dei fedeli durante la beatificazione di Giovanni Paolo II, il primo maggio, è una ampolla di sangue, estratto al papa polacco in previsione di trasfusioni e conservata in questi anni al Bambin Gesù dalle suore dell’ospedale. Il sangue è allo stato liquido, a causa di un anticoagulante presente nella provetta al momento del prelievo.
L’ esposizione della reliquia Da tempo era nota l’esistenza di ampolle di sangue prelevate a Giovanni Paolo II prima della morte, e che alcune erano custodite da don Stanislao Dziwisz, segretario di Karol Wojtyla per quasi 40 anni e oggi suo successore sulla cattedra di Cracovia. Oggi il Vaticano ha chiarito che il card. Dziwisz custodisce due ampolle di sangue, ma che ce ne erano altre due al Bambin Gesù, custodite dalle suore dell’ospedale.

 Sarà una di queste, collocata in un “prezioso reliquiario fatto preparare appositamente dall’ Ufficio delle celebrazioni liturgiche del Sommo Pontefice”, ad essere esposta durante la cerimonia di beatificazione, alla venerazione dei fedeli. “Negli ultimi giorni della malattia del Santo Padre – spiega la nota della sala stampa – il personale medico addetto comp prelievi di sangue, da mettere a disposizione del Centro emotrasfusionale dell’ospedale Bambino Gesù in vista di un’eventuale trasfusione.

Il centro, diretto dal professor Isacchi, era infatti incaricato di questo servizio medico per il Papa. Tuttavia non ebbe poi luogo alcuna trasfusione, e il sangue prelevato rimase conservato in quattro piccoli contenitori”. Due di questi sono rimasti a disposizione del segretario particolare del papa Giovanni Paolo II, il Cardinale Dziwisz. Gli altri due sono rimasti all’ospedale Bambino Gesù, devotamente custoditi dalle suore dell’ospedale. In occasione della Beatificazione questi due contenitori sono stati collocati in due reliquiari. Il primo verrà presentato alla venerazione dei fedeli in occasione della cerimonia di Beatificazione del primo maggio, e poi sarà conservato nel “Sacrario” a cura dell’Ufficio delle Celebrazioni Liturgiche del Sommo Pontefice, insieme ad altre importanti reliquie. Il secondo verrà riconsegnato all’ospedale Bambino Gesù, le cui suore avevano già fedelmente custodito la preziosa reliquia negli anni trascorsi. “Il sangue si trova allo stato liquido, – precisa la nota – circostanza che si spiega per la presenza di una sostanza anticoagulante che era presente nelle provette al momento del prelievo”.

http://www.ilgiornale.it/interni/

 

classifiche