Pepe


Il pepe nero, o  bianco  è semplicemente lo stesso frutto a punti diversi di maturazione.

Pepe nero viene prodotto dal frutto acerbo della pianta di pepe. I frutti vengono sbollentati brevemente in acqua calda sia per lavarli che per prepararli all’essiccamento. La rottura della polpa, durante l’essiccamento, velocizza l’annerimento del grano di pepe. I grani vengono essiccati al sole, o con appositi essiccatoi, per diversi giorni durante i quali i frutti si disidratano e anneriscono. Una volta essiccati prendono il nome di pepe nero. 
Pepe bianco è dato dal solo seme del frutto. Si ottiene tenendo a bagno per circa una settimana il frutto del pepe. In questo modo la polpa si decompone e può facilmente essere eliminata. Rimosso il pericarpo, il seme viene essiccato. Processi alternativi sono usati per rimuovere la polpa dal frutto compresa la rimozione della pelle essiccata dal pepe nero.
Il pepe nero è il più diffuso, mentre il pepe bianco viene utilizzato soprattutto nella preparazione delle salse colorate, dove il nero della polpa rimarrebbe visibile.

mentre il pepe rosa è un falso pepe, perchè è il frutto o meglio la bacca di un arbusto sempreverde

questa spezie veniva usata anche nel medioevo come merce di scambio dato il suo grande valore.

Annunci

Eh Rosa Rosa…


simpatico è ( se non fosse stata per la circostanza)
incontrare il vecchio datore di lavoro dopo la bellezza di tredici anni
e sentirsi chiamare x nome

e dire… ” oh Rosa.. Rosa…

e la Rosa chi se la dimentica!”

al che io….
con un sorriso e un pò di ironia gli ho chiesto

“ma si ricorda di me perchè l’ho fatta arrabbiare?”

data la mia posizione di delegata sindacale… 😛

lui ha accennato un sorriso…e mi ha risposto che non
si è mai arrabbiato con me…

e tra le righe gli ho letto il piacere autentico di rivederci
e scambiarci due parole
forse forse un pò di stima c’è ancora
chissà—
o forse mi piace pensarlo.