TWIST ❀ ❀ ❀


 E’ un’opera di di Clive Exton

divertente ed incalzante…senza punti morti o rallentamenti di ritmo.

Racconta di un uomo costretto a nascondere alla madre di essere sposato, data la sua estrema gelosia. 

cosi la madre non sa nulla della moglie e la moglie non sa dell’esistenza in vita della suocera.

L’uomo affitta un cottage di  montagna dove finge di vivere da single e li si vede con la madre ogni quindici giorni, raccontando alla moglie la solita bugia del viaggio di lavoro.

 Ma in quella casa, a sua insaputa, si incontrano anche la sua segretaria e il suo socio, il quale si scopre essere stato anche l’amante di sua moglie!

Così una sera l’attore protagonista trova in casa: prima la segretaria in Déshabillé inseguita da un marito gelosissimo e siciliano doc,

poi la madre brontolona e ficcanaso, ed infine arriva  ovviamente anche la moglie avvertita da una telefonata anonima,

compare  ovviamente anche il socio sciupafemmine che si trova con due delle sue donne…

finale forse un pò scontato, ma gli attori giovanissimi sono stati davvero  brillanti.

arte senza rispetto


“Sul concetto di volto nel figlio di Dio” è uno degli spettacoli più discussi di Romeo Castellucci, star del teatro italiano e internazionale. A Parigi, lo scorso ottobre, il teatro in cui è stato ospitato è stato preso d’assalto da un gruppo d’integralisti cattolici che ha cercato di interromperne la messa in scena. Questi eventi hanno scatenato in Francia un intenso dibattito e una strenua difesa di Castellucci da parte delle istituzioni culturali. La stessa situazione si sta verificando a Milano in questi giorni pre debutto al Teatro Franco Parenti. La direttrice del teatro, attaccata da integralisti cattolici locali, ha lanciato un appello alle istituzioni religiose e civili che sembra rimangano silenti. E’ in atto un acceso dibattito che vede coinvolto il regista, il mondo della cultura e quello religioso.
Il problema veramente grave è che questo Volto diventa oggetto di orribili esecrazioni, quando l’anziano incontinente versa in faccia a Cristo il liquame delle sue dissenterie. Quel Volto sarà anche preso a sassate
Come cattolici chiediamo rispetto. Castellucci non può insultare pubblicamente il Sacro Volto di Cristo,
si tratta di buon senso e, anche, di rispetto per le persone credenti in Gesù Cristo.

http://www3.lastampa.it/cultura/sezioni/articolo/lstp/439061/